Eurovision 2023, i Let 3 con “Mama ŠČ!” rappresenteranno la Croazia

Let 3 Croazia Eurovision 2023

Mentre il MESC e Sanremo proseguono con la scelta dei rispettivi candidati, in Croazia è stato scelto il gruppo che rappresenterà la Croazia all’Eurovision 2023 a Liverpool, si tratta dei Let 3, che con il brano “Mama Šč” riportano un brano interamente in croato all’Eurovision Song Contest per la prima volta dal 2013 (escludendo il 2020 in cui di fatto il contest non è mai avvenuto).

I Let 3 hanno vinto la ventiquattresima edizione del Dora, rilanciato nel 2019 dopo otto anni di assenza per ricreare una delle più grandi tradizioni della Croazia dalla dissoluzione della Jugoslavia. La loro vittoria è stata determinata da una vittoria schiacciante sia nelle giurie che soprattutto nel televoto, dove hanno ottenuto il 30% di tutti i voti possibili. Le giurie regionali di Zagabria, Vukovar, Čakovec e Varaždin, Fiume, Pola, Osijek, Zara, Tenic e Sebenico, Spalato e Ragusa hanno assegnato il primo posto ai Let 3 con 105 punti.

Ecco qui la classifica completa con i rispettivi punti, in caso di parità ha prevalso chi aveva il punteggio più alto al televoto

  1. Let 3 – “Mama ŠČ!” – 279 punti
  2. Harmonija Disonance – “Nevera (Lei, lei)” – 155 punti
  3. Detour – “Master blaster” – 114 punti
  4. The Splitters – “Lost and found” – 110 punti
  5. Damir Kedžo – “Angels and demons” – 103 punti
  6. Eni Jurišić – “Kreni dalje” – 71 punti
  7. Krešo & Kisele Kiše – “Kme kme” – 53 punti
  8. Barbara Munjas – “Putem snova” – 52 punti
  9. Meri Andraković – “Bye bye blonde” – 44 punti
  10. Top of the Pops ft. Mario 5reković – “Putovanje” – 33 punti
  11. Hana Mašić – “Nesreća” – 33 punti
  12. Martha May – “Distance” – 31 punti
  13. Đana – “Free Fallin'” – 21 punti
  14. Boris Štok – “Grijeh” – 17 punti
  15. Maja Grgić – “I Still Live” – 13 punti
  16. Yogi – “Love at First Sight” – 13 punti
  17. Tajana Belina – “Dom” – 10 punti
  18. Patricia Gasparini – “I Will Wait” – 8 punti

La serata è stata presentata da Duško Ćurlić, Mario Lipovšek Battifiaca e Marko Tolja, ma è stata Mia Dimsic a consegnare il premio al gruppo, passando il testimone dalla rappresentante croata del passato a quelli del futuro. All’Eurovision 2023 i Let 3 si esibiranno nella prima metà della prima semifinale, in cui anche l’Italia avrà diritto di voto.

Si preannuncia polemica, visto che i Let 3, 35 anni di carriera e dieci album alle spalle caratterizzati da testi spesso fuori dalle righe,  quasi fino a sconfinare nel volgare, contenuti politici e performances provocatorie. Una caratteristica che li ha resi molto popolari in tutta la ex Jugoslavia

Per dare un’idea: l’ultimo loro album risalente al 2016 di intitola: “Le stronzate di Angela Merkel”, con riferimento all’ex cancelliere tedesco e nei loro live sono spesso presenti riferimenti espliciti agli atti sessuali.

Croazia: dal Dora all’Eurovision 2023

La selezione nazionale Dora è stata una delle prime provenienti dall’Est Europa, nel lontano 1993, insieme alle selezioni di SloveniaEstoniaRomania e Bosnia Erzegovina.

A quel tempo solo i rappresentanti di SloveniaBosnia e Croazia riuscirono a partecipare all’Eurovision Song Contest 1993, avendo superato uno dei primi esperimenti di round eliminatori, ovvero il Kvalifikacija za Millstreet, tenutosi a Lubiana lo stesso anno.

Da allora, il Dora ha funzionato come selezione nazionale per la Croazia fino al 2011. Tra i migliori risultati ottenuti dai vincitori del concorso due quarti posti nel 1996 e 1999 e un totale di sei top 10, l’ultima delle quali risalente a un lontano 2001.

Dal 2012 al 2018 la Croazia ha optato per delle scelte interne, che hanno permesso alla Repubblica balcanica di ritornare in finale per due volte (nel 2016 con “Lighthouse” di Nina Krajlic e nel 2017 con “My Friend” di Jacques Houdek) dopo sei anni dall’ultima finale centrata.

Tuttavia è frutto di una selezione interna anche quello che ad oggi è il peggior risultato di sempre della Croazia: stiamo parlando della sopracitata Franka Batelić che con “Crazy” si ferma al 17° (e terzultimo) posto nella prima semifinale del 2018.

All’Eurovision 2022 a Torino la Croazia non è riuscita a qualificarsi per il quarto anno di fila con Mia Dimsic ed il brano “Guilty pleasure”, nato interamente in inglese ma che sul palco italiano è stato impreziosito dall’ultima parte eseguita in croato. Nonostante l’undicesimo posto in semifinale, a diversi punti di distanza dall’Islanda decima classificata, Mia Dimsic ha goduto ogni momento vissuto a Torino per far conoscere la sua musica, ad esempio praticando busking insieme allo svizzero Marius Bear per le vie di Torino.

Riusciranno i Let 3 a convincere il televoto e a riportare la Croazia in finale dopo sei anni?


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...