Melodifestivalen 2023, terza semifinale: si qualificano Marcus & Martinus e Paul Rey

Melodifestivalen 2023 terza serata

Il Melodifestivalen 2023 ha visto in onda stasera la terza semifinale, in diretta dalla Sparbanken Lidköping Arena di Lidköping (Västra Götaland). Altre sette canzoni si sono date battaglia per due posti alla finalissima dell’11 marzo, andando ad arricchire il mosaico che porterà 12 proposte all’atto conclusivo della competizione (comprese le quattro che emergeranno dalla serata di ripescaggio).

Il meccanismo rimane lo stesso: un primo turno di voto che qualifica alla finalissima il brano con più voti in assoluto, seguito da un secondo round a 6 dove i vari gruppi di voto (3/9 anni, 10/15, 16/29, 30/44, 45/59, 60/74, 75 e più, oltre ai voti via telefono fisso) esprimono un set di punti che si somma formando la classifica completa.

La canzone che ottiene più punti raggiunge la prima qualificata in finalissima, mentre la seconda e la terza staccano un biglietto per il girone del ripescaggio in programma per sabato 4 marzo.

A vincere il primo round di voto sono stati Marcus & Martinus Gunnarsen con il brano Air, scritto e composto da loro stessi assieme a Joy Deb, Linnea Deb e Jimmy “Joker” Thörnfeldt. Si tratta di un duo di gemelli norvegesi, popolarissimi sia in patria che in Svezia e freschi vincitori dell’edizione 2022 di Masked Singer Sverige, per la prima volta impegnati in ambito eurovisivo per cercare di lanciare ulteriormente la loro popolarità nel panorama musicale scandinavo.

Il secondo round di voto ha invece visto la vittoria di Paul Rey con il brano Royals, scritto e composto assieme a LIAMOO, Jimmy “Joker” Thörnfeldt e Dino Medanhodzic.

Dopo una votazione serrata, Rey ha avuto ragione della concorrenza del duo folk Nordman con Släpp alla sorger (Abbandona tutti i dispiaceri) e di Melanie Wehbe con For The Show, che ritroveremo fra due settimane alla serata del ripescaggio.

Eliminazione prematura invece per Ida-Lova Lind con Låt hela stan se på (Lascia che tutta la città veda), Laurell Barker con Sober e la dansband Casanovas con Så kommer känslorna tillbaka (Così tornano i sentimenti).

I risultati sono stati i seguenti:

  1. Marcus & Martinus, Air (qualificati alla finale come vincitori del primo round)
  2. Paul Rey, Royals – 85 punti (qualificato alla finale)
  3. Nordman, Släpp alla sorger – 75 punti (qualificati al ripescaggio)
  4. Melanie Wehbe, For The Show – 57 punti (qualificati al ripescaggio)
  5. Ida-Lova Lind, Låt hela stan se på – 36 punti
  6. Laurell Barker, Sober – 30 punti
  7. Casanovas, Så kommer känslorna tillbaka – 29 punti

Melodifestivalen 2023

Dopo due anni di stop a causa della pandemia, quest’anno il Melodifestivalen torna a celebrare la tradizionale tournée che toccherà ben cinque città (Göteborg, Linköping, Lidköping, Malmö e Örnsköldsvik) prima di giungere nella capitale l’11 marzo per la finalissima.

Karin Gunnarsson è confermata per il secondo anno come produttrice esecutiva, mentre Anders Wistbacka subentra nel ruolo di capoprogetto ad Anette Brattström. Ad accompagnarci in tutte e sei le serate sono Farah Abadi (conduttrice televisiva e radiofonica, già sul palco del Melodifestivalen 2022 al fianco di Oscar Zia) e il popolare conduttore – comico e stand-up comedian – Jesper Rönndahl.

Come già accaduto nel corso dell’edizione 2022, i proventi del televoto saranno in parte destinati alla raccolta fondi di Radiohjälpen per aiutare le popolazioni colpite dal conflitto in Ucraina. Inoltre, come già successo sabato scorso, anche questa settimana la raccolta fondi benefica si è “sdoppiata” andando ad aiutare anche le vittime del recente terremoto che ha colpito Siria e Turchia.

La quarta semifinale del Melodifestivalen 2023 andrà in onda su SVT1 sabato 25 febbraio.

C’è grandissima attesa per il ritorno di Loreen, vincitrice del Melodifestivalen e dell’Eurovision Song Contest nel 2012 con Euphoria, di nuovo in gara a sei anni di distanza dalla bruciante eliminazione della sua Statements al round di ripescaggio dell’edizione 2017.

Quest’anno Loreen prenderà parte al Melodifestivalen con Tattoo, un brano scritto dallo stesso team che portò al successo Euphoria (Thomas G:son, Peter Boström) e che ora tenta la rivincita accompagnandosi con due autori importanti della scena del Melodifestivalen (Jimmy Jansson e Jimmy “Joker” Thörnfeldt) e con Cazzi Opeia, artista finalista nell’edizione 2022.

Un’altra artista che ritenta la strada del Melodifestivalen è Mariette Hansson, alla quinta partecipazione negli ultimi nove anni. Il ruolino di marcia di  Mariette include quattro qualificazioni dirette alla finale, tra cui una medaglia di bronzo (2015, Don’t Stop Believing), un quarto posto (2017, A Million Years), un quinto posto (2018, For You) e un decimo posto (2020, Shout It Out).

Inoltre rivedremo anche Axel Schylström, eliminato da Lisa Ajax per un pugno di voti nella serata di ripescaggio del 2017. È possibile seguire il Melodifestivalen anche dall’Italia su SVTplay.se o via app su smart tv Android.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...