Eurovision 2023, i Piqued Jacks: “Portiamo l’internazionalità made in Italy”

Piqued Jacks
Piqued Jacks
Appena terminata la finalissima di Una Voce per San Marino 2023, i Piqued Jacks hanno tenuto subito la conferenza stampa  successiva alla vittoria. I Piqued Jacks, con “Like an animal”, infatti,  sono riusciti a battere la concorrenza de Le Deva e dei XGiove che si sono classificati rispettivamente seconde e terzi, oltre a quella di Licitra e Deborah Iurato che inaspettatamente non si sono classificati nemmeno tra le prime dieci posizioni.

Le origini e i riferimenti musicali dei Piqued Jacks

Durante la conferenza stampa E-King, il frontman della band, ha ricordato le origini del gruppo:

Noi siamo i Piqued Jacks, arriviamo dalla Toscana. Vorrei fare un ringraziamento a questo contest di San Marino per aver creduto nella capacità degli italiani di poter competere anche a livello internazionale con musica internazionale che è quello che come band abbiamo sempre fatto. Siamo stati già, nella nostra storia in America, in Inghilterra e in Europa, a gennaio eravamo in Olanda per Eurosonic, e vi ringraziamo perché c’è tanto da dare non solo nelle grandi città ma anche nelle periferie ci sono delle perle in Italia.

La band si è soffermata, poi, sui propri riferimenti musicali: Brandon Flowers dei Killers, Aerosmith, i Deep Purple e in generale la musica anni ’70.

Hanno successivamente rivelato che il brano “Like an animal” non è nato per il contest Una Voce per San Marino e che probabilmente non faranno modifiche ulteriori alla canzone:

Non è nato [Il brano, ndr] per l’Eurovision. Ovviamente è stato registrato apposta per il contest, da neanche un mese. Era un’occasione molto importante e spero sia piaciuta. A fine gennaio abbiamo fatto il casting con due pezzi del nostro repertorio, già pubblicati. “Like an animal” era già in saccoccia ma l’abbiamo registrato apposta.

Il consiglio di Senhit

Segue un caloroso consiglio di Senhit, conduttrice della finale del festival:

Il mio consiglio è: fate i pre-party. Fateli tutti perché sono fondamentali perché Eurovision è un piccolo mondo, gli eurofan ci tengono tantissimo, si affezionano e sono fedeli a vita però, devono sentirsi amati e coccolati. I pre-party devono essere un’avventura meravigliosa perché puoi conoscere i tuoi nemici-amici-concorrenti e cominci ad avvertire l’atmosfera che poi un miliardo più grande rivivi all’Eurovision. Quindi fateli tutti, arriverete a maggio stanchissimi ma sarete conosciuti, amati e coccolati.

I Piqued Jacks in volo per Liverpool

La conferenza è terminata con le nostre domande:

Per lanciare il vostro ultimo disco vi siete lanciati col paracadute, adesso per l’Eurovision?

Abbiamo promesso anche di buttarci a Liverpool, vedremo.

Ve l’aspettavate di vincere?

No, non ce lo aspettavamo. Il livello era altissimo, quindi è un successo veramente inaspettato. C’erano tre finalisti veramente fortissimi: i nostri amici XGiove che conosciamo da Sanremo Rock e Le Deva che hanno delle voci incredibili. Quindi no, non ce l’aspettavamo.

Inoltre, come band, a Liverpool per la performance pensate di trarre qualche spunto da quella dei Måneskin all’Eurovision?

No. Non c’è nessuna vena polemica. Ben vengano band che portino l’internazionalità fatta in Italia perché tutti i paesi lo fanno ed è ora che anche l’Italia inizi a farlo perché può.

San Marino verso l’Eurovision 2023

La prima partecipazione di San Marino all’Eurovision Song Contest risale al 2008 quando l’Italia doveva ancora ritornare. Il risultato migliore finora ottenuto è il 19. posto all’Eurovision 2019 con “Say Na Na Na” di Serhat.

Da ricordare assolutamente Valentina Monetta, l’artista sammarinese più famosa, che ha rappresentato la piccola Repubblica quattro volte: nel 2012 con “The Social Network Song”, nel 2013 con “Crisalide“, nel 2014 con “Maybe (Forse)“, brano che permette a San Marino di accedere per la prima volta alla finalissima e infine nel 2017 con “Spirit Of The Night” insieme a Jimmy Wilson.

Un’altra icona sicuramente è Senhit, rappresentante di San Marino all’Eurovision nel 2011 con “Stand By“, e nel 2021 con “Adrenalina“, interpretata insieme a Flo Rida. L’anno scorso a Torino c’era Achille Lauro che con “Stripper” non è riuscito a qualificarsi alla finale.

San Marino quest’anno parteciperà alla seconda semifinale dell’Eurovision Song Contest prevista per giovedì 11 maggio in diretta su RAI 2: l’Italia, però, non avrà diritto di voto e potrà aiutare il Titano solamente se quest’ultimo si qualifica alla finale di sabato. Per dovere di cronaca e smentire le malelingue che si sono diffuse negli ultimi anni, ricordiamo che San Marino risulta tra gli Stati che più hanno votato l’Italia all’Eurovision Song Contest.

Quest’anno la riforma delle votazioni dell’Eurovision prevede per le semifinali solo il televoto, mentre per la finale la combinazione di televoto e giurie. Il voto di San Marino sarà completamente affidato, sia in semifinale che in finale ai cinque giurati i cui punti saranno conteggiati due volte: non ha più una compagnia telefonica nazionale – che comunque faceva numeri troppo bassi –  e dunque  gli utenti sammarinesi utilizzano, sim dei gestori telefonici italiani rendendo pertanto impossibile distinguere il televoto italiano da quello sammarinese.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...