Eurovision 2023, intervista a Mimicat: “Voglio rendere il Portogallo fiero di me”

Il nostro ciclo di interviste ai protagonisti dell’Eurovision 2023, prosegue con Mimicat, la cantautrice portoghese vincitrice a sorpresa del Festival da canção con “Ai coração”, una canzone profondamente lusitana.

La ascolteremo per quinta nella prima semifinale di Martedì 9 Maggio a Liverpool (diretta su Rai 2 con commento di Gabriele Corsi e Mara Maionchi), quando l’Italia avrà diritto di voto.

La partecipazione eurovisiva segna il tuo rientro discografico dopo qualche periodo di assenza. È prevista l’uscita di un album?

Uscirà un mio nuovo lavoro ad ottobre o novembre. Sarà un concept album, un viaggio attorno alla mia carriera. Avrà tre capitoli, il primo riguarderà le mie radici cioè da dove sono partita, il secondo il pop mainstream e le cose che sto facendo adesso, il terzo conterrà il futuro cioè la canzone dell’Eurovision e altre produzioni inedite che ho pronte ma non ho ancora inciso.

Hai all’attivo un’altra partecipazione al Festival da Canção, nel 2001, quando avevi appena 16 anni. Come mai hai deciso di ritentare ora che hai una solida carriera?

In realtà allora non avevo bene idea di che cosa stessi facendo, non avevo un progetto dietro la canzone: ero una teenager, non è che tenessi molto al concorso, mi sono resa conto di cosa fosse solo qualche anno dopo, di come avessi realizzato il sogno di bambina. Poi ho desiderato di tornarci e sperato che prima o poi RTP mi invitasse, ma non accadeva mai: così mi sono detta “Mi invito da sola, con la mia canzone”, alla open call. Sono molto fiera ed orgogliosa di come sta andando tutto, perché arrivare all’Eurovision è quello che volevo. Voglio solo fare una performance straordinaria, sono concentrata su questo.

Se pensi alla tua prossima partecipazione eurovisiva, quali sensazioni si susseguono nella tua testa?

Festival da Cancao è molto importante per noi musicisti e molti vogliono partecipare, anche senza pensare all’Eurovision. Il pensiero viene dopo, mentre sei nella competizione, allora si che pensi a cosa è veramente quel concorso. E’uno scambio di esperienze e di musica, e io stessa voglio portare e creare qualcosa di nuovo. La mia ispirazione è l’anima, ripenso a quello che è successo nel 2017, so che quando sarò sul palco avrò tutto il Portogallo con me, è come una coppa dei Campioni.

Voglio soprattutto divertirmi il più possibile. Sto partecipando a questi pre-parties per respirare l’ambiente e conoscere nuove persone e vedo tantissimo talento. Questi eventi sono importanti soprattutto per prendere contatto col pubblico. Infatti sono un po’ stanca perché sto correndo molto. Voglio divertirmi al  massimo con i miei ragazzi e le mie ragazze sul palco (ci saranno quattro ballerini con me) e rendere il popolo portoghese fiera di noi

Quali sono le tue entries portoghesi eurovisive favorite e quali quelle eurovisive in generale?

Ovviamente fra le entries portoghesi favorite non posso non includere “Amar pelos dois”, perché la canzone è meravigliosa e perché Luisa Sobral, l’autrice, è una mia cara amica. Quando ha vinto sono stata felice per lei perché se lo meritava.

A livello assoluto, la mia favorita è “Arcade” di Duncan Laurence: me ne sono innamorata subito quando l’ho sentita alla radio. Credo che sia una delle cose più interessanti che abbia mai ascoltato.

Per quanto concerne invece le canzoni di quest’anno metto al primo posto “Future lover” di Brunette: mi connette profondamente a livello emozionale. Lei è straordinaria e la canzone è bellissima, così differente e malinconica allo stesso tempo, davvero adorabile. Poi metto “Eaea”: Blanca Paloma mi trasmette tanta energia.


Il Portogallo è reduce dall’ottimo piazzamento della scorsa edizione, quando un’altra outsider, la cantautrice di origine italiana Maro è riuscita ad emozionare pubblico e giurie con la delicata “Saudade, saudade”, chiudendo al nono posto. A Mimicat il compito – non facile col solo televoto in semifinale – di approdare in finale e migliorare questo piazzamento.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...