Liveblogging prima semifinale Eurovision 2023: scaletta e commenti · I dieci finalisti

eurovision 2023 liveblogging prima semifinale

Il nostro liveblogging termina qui, ringraziamo tutti coloro che ci hanno seguito (anche sui nostri profili social) e vi diamo appuntamento a giovedi 11 maggio sempre a partire dalle ore 21 su Rai 2!

Per tutte le news in diretta da Liverpool, continuate a seguire Eurofestival.News!


Ore 23.10 – Recap dei dieci paesi che dalla prima semifinale dell’Eurovision 2023 sono passati alla finale!

Dopo il video il saluto finale delle conduttrici e di Mara Maionchi e Gabriele Corsi, che rinnovano l’appuntamento con la seconda semifinale per giovedì 11 maggio, sempre su Rai 2!


Ore 23.09 – Nono paese finalista: la Serbia!

Decimo paese finalista: la Norvegia! L’italo-norvegese Alessandra Mele è in finale!


Ore 23.07 – Settimo paese finalista: il Portogallo!

Ottavo paese finalista: la Svezia!


Ore 23.06 – Quarto paese finalista: la Finlandia!

Quinto paese finalista: la Cechia!

Sesto paese finalista: Israele!


Ore 23.04 – Secondo paese finalista: la Moldavia!

Terzo paese finalista: la Svizzera!


Ore 23.03 – I paesi che passano alla finale dell’Eurovision 2023 sono annunciati in ordine casuale.

Il primo paese in finale è la Croazia!


Ore 23.02 – We are good to go, c’è un risultato valido. Ecco i risultati!


Ore 22.59 – Ecco Marco Mengoni, intervistato per l’Italia e in gara all’Eurovision 2023 con “Due Vite“! Per lui seconda volta all’Eurovision (partecipò già nel 2013): lui commenta di essere più vecchio, ma più felice, e sottolinea di essere un grande fan!

Magnifica l’anteprima dell’esibizione di “Due Vite“. Marco dimostra di essere vocalmente perfetto, partecipe nella interpretazione. In arena si accendono le luci dei cellulari a rischiarare l’atmosfera. In scena anche due ballerini su una scala che saltano ritmicamente su un trampolino.

L’emozione trasmessa con l’anteprima della esibizione di “Due Vite” è forte, e Marco si candida a fare bene anche questa volta.


Ore 22.55 – Iniziano le interviste con i primi tre qualificati per la finale, ossia Francia (con La Zarra), Germania (con Lord of the Lost) e… Italia. Marco Mengoni già visibile a destra, tra poco sarà intervistato anche lui!


Ore 22.51 – Rai 2 torna al collegamento eurovisivo per incontrare tre dei sei paesi già qualificati di diritto alla finale. Stasera vedremo Francia, Germania e… Italia, con Marco Mengoni!


Ore 22.48 – Su Rai 2 collegamento con il camerino di Marco Mengoni all’Eurovision 2023. Mara Maionchi e Gabriele Corsi chiacchierano col rappresentante italiano Marco Mengoni, che tra poco comparirà sul palco della rassegna.

Nel frattempo alla Liverpool Arena Alesha Dixon balla con i rappresentanti di Israele, Finlandia e Malta per imparare le loro coreografie.


Ore 22.46 – Ancora pubblicità su Rai 2, a Liverpool trasmesso un breve intermezzo con un celebre pupazzo irlandese, Dustin the Turkey (Irlanda Eurovision 2008), e una battaglia a colpi di conoscenza e sapere eurovisivo tra Filomena Cautela (conduttrice Eurovision 2018) e Mans Zelmerlow (Svezia Eurovision 2015).


Ore 22.42 – STOP AL TELEVOTO!

Pausa pubblicitaria su Rai 2, alla Liverpool Arena trasmesso un frammento riguardante Timur, storico commentatore dell’Eurovision per l’Ucraina che lo scorso anno ha raccontato all’Ucraina stessa la vittoria dell’Eurovision a Torino da un bunker di Kiev.


Ore 22.39 – Simpatica clip che mette in contrasto la breve ma fortunata storia dell’Ucraina all’Eurovision, contro un ventennio di insuccessi per il Regno Unito, partito approssimativamente dopo la vittoria di Katrina and The Waves nel 1997.

Il Regno Unito è tornato in alto nella classifica proprio lo scorso anno a Torino… preceduto solo dall’Ucraina!


Ore 22.34 – Secondo interval act della serata. Sul palco la superstar britannica internazionale Rita Ora. Tra gli altri, riascolteremo alcuni suoi successi tra cui “Anywhere”, “I will never let you down” e “Praising”.

Che star! Ricordatevi di commentare con noi usando l’hashtag #ESCita e seguendoci sui nostri profili social Facebook, Twitter ed Instagram!


Ancora aperto il televoto: i 10 più votati accederanno direttamente alla finalissima di sabato 11 maggio. Ecco i brani in gara stasera e i relativi codici:

  1. Norvegia – Alessandra – Queen of Kings – Codice 01
  2. Malta – The Busker – Dance (Our Own Party) – Codice 02
  3. Serbia – Luke Black – Samo Mi Se Spava – Codice 03
  4. Lettonia – Sudden Lights – Aijā – Codice 04
  5. Portogallo – Mimicat – Ai Coração – Codice 05
  6. Irlanda – Wild Youth – We Are One – Codice 06
  7. Croazia – Let 3 – Mama ŠČ! – Codice 07
  8. Svizzera – Remo Forrer – Watergun – Codice 08
  9. Israele – Noa Kirel – Unicorn – Codice 09
  10. Moldavia – Pasha Parfeni – Soarele şi Luna – Codice 10
  11. Svezia – Loreen – Tattoo – Codice 11
  12. Azerbaijan – TuralTuranX – Tell Me More – Codice 12
  13. Cechia – Vesna – My Sister’s Crown – Codice 13
  14. Paesi Bassi – Mia Nicolai & Dion Cooper – Burning Daylight – Codice 14
  15. Finlandia – Käärijä – Cha Cha Cha – Codice 15

Sosteniamo l’italiana Alessandra Mele in gara per la Norvegia!


Ore 22.25 – Primo interval act della serata affidato ad Alyosha (Ucraina Eurovision 2010) e Rebecca Ferguson. Molto toccante, l’esibizione è una reinterpretazione di “Ordinary World” dei Duran Duran interamente dedicata alla fratellanza tra i paesi e contro ogni forma di guerra, con chiari riferimenti a quanto sta accadendo in Ucraina.


Per votare dall’Italia, è possibile chiamare l’894 222 da telefono fisso o inviare un SMS al 475 475 0 con il codice della canzone/paese preferito. Sono consentiti un massimo di 5 voti per utenza.

Tutti i dettagli su come televotare, costi ed operatori abilitati nel nostro articolo dedicato!

Eurovision 2023: come televotare nella prima semifinale · Costi e operatori abilitati


Ore 22.20Aperto ufficialmente il televoto! Vediamo i codici dei paesi in gara:


Ore 22.15Finlandia – Käärijä – Cha Cha Cha – Codice 15

Energia ne abbiamo? Se cercate una scarica di adrenalina condensata in tre minuti, eccovela servita dalla Finlandia. Tra pezzi di legno in frantumi, movimenti convulsi a tempo di musica, e un cha cha cha rivistato in chiave moderna, ci sono tutti i requisiti per il podio.

Käärijä è un animale da palcoscenico, e porta una esibizione che chiude perfettamente una semifinale fortissima. La voce non è il suo forte (si sentono gli effetti aggiunti digitalmente), ma l’esibizione è tutta incentrata sul movimento e la vorticosità del pezzo. Farà benissimo, ma sarà Stoccolma o Helsinki 2024?


Ore 22.12Paesi Bassi – Mia Nicolai & Dion Cooper – Burning Daylight – Codice 14

Sulla carta un pezzo molto toccante, un arrangiamento ben fatto. Le premesse positive si scontrano con una coppia creata ad hoc per l’Eurovision 2023, una soluzione che non sempre funziona.

Il cambio di tonalità rispetto alla versione studio funziona, ma la resa vocale non è esente da imperfezioni (anche se meglio delle prove). La performance è buona, ma non memorabile, nonostante la piattaforma rotante su cui cantano Mia e Dion aiuti a creare qualche inquadratura interessante.


Ore 22.07Cechia – Vesna – My Sister’s Crown – Codice 13

Estremamente interessante, moderna e forte la proposta della Cechia all’Eurovision 2023. Le Vesna vengono dall’est europa e cantano in molteplici lingue un inno di forza per le donne ma anche di solidarietà per l’Ucraina.

Anche qui, diverse chiavi di lettura per una esibizione ricca di simbolismi e accolta calorosamente dal pubblico. Ottime armonie tra le cantanti, interazione eccellente tra le artiste. Meritano il posto in finale, senza dubbi.


Ore 22.03Azerbaijan – TuralTuranX – Tell Me More – Codice 12

L’Azerbaijan è in gara con un pezzo che ispira tranquillità. Simpatico da ascoltare, non lascia comunque un particolare segno nel cuore dello spettatore.

Interessanti i giochi di luce e di telecamere creati per dare un po’ di dinamismo a una esibizione che altrimenti avrebbe poca vita. Piacevole, ma si fermerà qui.


Ore 21.58Svezia – Loreen – Tattoo – Codice 11

Se l’amore è un tatuaggio indelebile (come canta nel suo brano), allora Loreen è tatuata nel cuore degli eurofan. Entra in gara all’Eurovision 2023 da papa, ma rischia di uscire da cardinale a causa degli adattamenti che ha dovuto fare alla messinscena del pezzo per problemi tecnici legati al palco della Liverpool Arena.

Il grande pubblico, non conoscendo la versione di Tattoo con cui ha vinto la selezione della Svezia, non noterà differenze e avrà davanti una esibizione forte e originale, interpretata con sentimento e partecipazione da Loreen.

Il pezzo è molto orecchiabile, moderno, il crescendo del brano tiene incollato lo spettatore alla televisione fino all’ultimo. Le soluzioni scenografiche sono interessanti e proiettano la Svezia nelle posizioni alte della classifica: vincerà?


Ore 21.54 – Pausa pubblicitaria su Rai 2, mentre a Liverpool viene mostrata una clip riguardante il Turquoise Carpet dell’Eurovision 2023. Qui potete leggere il nostro resoconto in diretta dell’evento!


Ore 21.51Moldavia – Pasha Parfeni – Soarele şi Luna – Codice 10

Arrivati al decimo brano in gara mancava una quota etnica, ed eccola servita dalla Moldavia. L’etnico est-europeo funziona sempre all’Eurovision e Pasha Parfeni sa metterlo in scena molto bene.

L’esibizione è ricca di simbolismi, tra i costumi delle coriste e il nano flautista, ormai mascotte dell’edizione. Il pacchetto è forte e scalda l’atmosfera in arena.


Ore 21.47Israele – Noa Kirel – Unicorn – Codice 09

Noa Kirel è intonatissima, carismatica e sa stare sul palcoscenico. Anche l’esibizione è costruita perfettamente, e cattura l’attenzione del pubblico.

Il problema è il pezzo che, pur molto piacevole ed orecchiabile, contiene pochi elementi di originalità e sembra un agglomerato di cose già sentite. Ma l’insieme comunque funziona, l’Eurovision è musica ma anche performance, e qui la seconda c’è, senza dubbio. Il finale è esplosivo.


Ore 21.44Svizzera – Remo Forrer – Watergun – Codice 08

Si cambia atmosfera ma non si cambia registro. Remo Forrer porta sul palco dell’Eurovision 2023 una esibizione drammatica e intensa sulle note di “Watergun”, anche in questo caso dichiaratamente contro la guerra.

La performance è ben studiata, il pezzo è perfetto per le corde vocali profonde dell’artista, e il contrasto con l’esuberanza dei Let 3 visti prima potrebbe aiutarlo a splendere.


Ore 21.40Croazia – Let 3 – Mama ŠČ! – Codice 07

Sono le mine vaganti di questa edizione dell’Eurovision: stiamo parlando dei Let3. Un brano irriverente contro la guerra (ma i temi trattati sono in realtà molteplici), messo in scena con scelte ampiamente sopra le righe.

La Croazia gioca con la parodia e l’esagerazione, pur veicolando un messaggio importante sul palco. Non bisogna cercare l’intonazione: sono tre minuti di divertimento e sorrisi. E faranno bene proprio per questo. E, a guardare bene fra le righe, i simbolismi si sprecano: non è solo apparenza, come potrebbe sembrare.


Ore 21.36Irlanda – Wild Youth – We Are One – Codice 06

Il pezzo sarebbe anche carino e meritevole di attenzione, ma l’intonazione del frontman dei Wild Youth è discutibile. Se mancassero copiosi cori pre-registrati sulla base, l’esibizione sarebbe veramente problematica.

Non convincono nemmeno le scelte stilistiche, come la scelta dell’oro e i glitter copiosi in vestiti e scala in scena. Ma almeno gli effetti pirotecnici scaldano l’atmosfera più di quanto il pezzo non riesca a fare.


Ore 21.32Portogallo – Mimicat – Ai Coração – Codice 05

Il brano è sicuramente piacevole, e porta sul palco dell’Eurovision 2023 il Portogallo in musica, scegliendo il rosso come colore principale.

Mimicat è una performer bravissima, che sa muoversi e cantare in maniera cristallina nonostante tutti i movimenti a ritmo e coordinati con i quattro bravissimi ballerini lusitani. Passerà in finale? Lo merita proprio, i piedi e le mani di tutti battono a tempo!


Ore 21.30 – Si torna su Rai 2, breve intermezzo con Hannah Waddingham e i Bucks Fizz, vincitori per il Regno Unito dell’Eurovision 1981.


Ore 21.28 – Pubblicità su Rai 2. Intanto alla Liverpool Arena qualche breve scambio di battute sull’Eurovision 2023, mentre la conduttrice Alesha Dixon si esibisce in un divertentissimo rap dove si citano anche i Maneskin e Valentina Monetta!


Ore 21.24Lettonia – Sudden Lights – Aijā – Codice 04

Si cambia completamente registro con la Lettonia. Una atmosfera più sommessa e intima per un brano originale e ben interpretato. La messinscena è ben studiata e aiuta a rendere il pezzo più accessibile al primo ascolto.

“Sudden Lights” è sicuramente una di quelle perle che risulta meno immediata di altre esibizioni ma potrebbe entrare stabilmente nelle nostre playlist come quota indie.


Ore 21.20Serbia – Luke Black – Samo Mi Se Spava – Codice 03

La proposta serba attinge a piene mani a un mondo fatto di anime e alla cultura dei videogiochi. L’insieme è sicuramente al limite del controverso, ma l’insieme sa mantenersi in equilibrio senza cadere nell’eccessivo disturbante.

La proposta è sicuramente difficile al primo impatto, ma la resa scenica è fortissima e funziona senza sbavature.


Ore 21.16Malta – The Busker – Dance (Our Own Party) – Codice 02

I The Busker cantano dell’ansia di partecipare alle feste, dei giudizi sociali, ma anche dell’importanza – proprio per questo motivo – di essere sé stessi e trovare la propria dimensione.

Lo fanno mettendo in scena una grande festa, a tratti anche un po’ esagerata e confusionaria, che però sa divertire. E il sassofono, all’Eurovision, ha sempre successo. E se ci mettete un cambio d’abito e qualche mossa al limite dell’esagerato, la ricetta del passaggio in finale potrebbe essere servita.


Ore 21.12Norvegia – Alessandra – Queen of Kings – Codice 01

Parte l’Eurovision 2023 con l’italo-norvegese Alessandra Mele. Ottima l’intonazione per la cantante di origini savonesi, con un brano dedicato alla forza delle donne e che convoglia grandissima energia al pubblico in arena e a casa.

Impressionante l’acuto sul finale del brano, che ha letteralmente infiammato il pubblico, per un opening di serata memorabile! Forza Alessandra!


Ore 21.10 – Si apre la gara dell’Eurovision 2023 e si parte con l’italo-norvegese Alessandra Mele con “Queen of Kings”. Segnate i codici dei vostri preferiti, perchè il televoto partirà solo al termine di tutte le esibizioni!

Let the Eurovision Song Contest begin!


Ore 21.07 – Entrano in scena le conduttrici Hannah Waddingham, Julia Sanina e Alesha Dixon.


Ore 21.05 – Dopo una commovente apertura all’insegna della pace e fratellanza affidata a due bambini, si passa alla performance di “Together in electric dreams” (di Giorgio Moroder) interpretata dagli Hardkiss e da una fantastica frontwoman Julia Sanina.

Qualche problema con i microfoni per Gabriele Corsi e Mara Maionchi


Ore 21.01 – Si parte con la sigla dell’Eurovision. L’apertura è affidata a un simpatico filmato dove – da un bambino – si diffonde la notizia che l’Eurovision 2023 sarebbe stato ospitato da Liverpool. La città si comincia dunque a preparare per ospitare l’evento con grande gioia, tingendosi peraltro dei colori della bandiera ucraina in onore della vittoria dei Kalush Orchestra lo scorso anno a Torino.

Nel filmato d’apertura compaiono anche i neo-proclamati Re Carlo III e Regina Camilla!


Ore 20.53 – Collegamento con Mara Maionchi e Gabriele Corsi durante il Tg2. Si parla della bellezza dell’evento e della breve comparsa che farà – durante la serata – anche il rappresentante italiano Marco Mengoni.


In attesa della diretta con la prima semifinale dell’Eurovision 2023, vi ricordiamo di commentare con noi la serata sul nostro sito e sui nostri profili social Facebook, Twitter ed Instagram!


Ore 20.32 – Linea al Tg2, il collegamento con la diretta televisiva e la prima semifinale dell’Eurovision 2023 riprenderà alle ore 21 esatte! A tra poco!


Ore 20.30 – Seconda parte dell’Anteprima Eurovision 2023, con breve intervista a Marco Mengoni!

mengoni maionchi corsi eurovision 2023 anteprima


Ore 20.27 – Anteprima Tg2 e breve stacco pubblicitario


Ore 20.23 – Gabriele Corsi e Mara Maionchi si preparano per partire per Liverpool mentre sfogliano una guida all’Eurovision… noi vi consigliamo di consultare la nostra ormai famosissima guida alla rassegna, che potete scaricare gratis dal nostro sito!

Eurovision 2023: scarica la più completa guida all’evento (anche in eBook)


Ore 20.18 – Con qualche minuto di ritardo inizia l’Anteprima Eurovision 2023 su Rai 2, condotto da Gabriele Corsi e Mara Maionchi. Si parte proprio da Torino, città che ha ospitato l’edizione dell’anno scorso; a schermo sono mostrati i momenti migliori dell’edizione, a partire dalla vittoria della Kalush Orchestra per l’Ucraina.

corsi maionchi eurovision anteprima 2023


Parte questa sera alle ore 21 la diretta della prima semifinale dell’Eurovision 2023, la competizione canora più seguita al mondo! Quest’anno, in seguito alla vittoria dei Kalush Orchestra a Torino, la manifestazione si è spostata nel Regno Unito, che sta accogliendo la rassegna insieme – appunto – alla vincitrice Ucraina. La sede scelta è la M&S Bank Arena, ribattezzata Liverpool Arena per l’occasione.

A prendere per mano il pubblico italiano per l’occasione ci sono Gabriele Corsi, ormai affezionato commentatore della rassegna, insieme alla new entry dell’anno, la veterana della musica italiana Mara Maionchi. Le loro voci racconteranno l’Eurovision 2023 proprio da Liverpool, aiutando gli spettatori ad immergersi nella elettrizzante atmosfera della kermesse europea. Il collegamento partirà quindi proprio dalle ore 21 su Rai 2.

Eurovision 2023: diretta prima semifinale

Se proprio siete impazienti di conoscere cosa succederà stasera, abbiamo per voi commentato le prove generali di ieri sera, il cui resoconto è disponibile qui. Ma… mano ai telefonini! Anche se stasera l’Italia non sarà in gara (in quanto già qualificata di diritto alla finalissima di sabato sera), potremo comunque contribuire a decidere i dieci paesi che passeranno alla finale. Tutte le informazioni, costi e dettagli su come televotare li trovate nel nostro articolo dedicato.

Non solo possibilità di voto, ma anche attiva presenza dell’Italia alla Liverpool Arena. A difendere il tricolore italiano all’Eurovision 2023 c’è Marco Mengoni, il vincitore di Sanremo 2023 con “Due Vite“. Prima della fine della serata verrà mostrata una anteprima della sua esibizione durante le prove e i conduttori avranno modo di chiacchierare proprio con Mengoni.

Questi i partecipanti della prima semifinale dell’Eurovision 2023: i 10 più votati accederanno direttamente alla finalissima di sabato 11 maggio:

  1. Norvegia – Alessandra – Queen of Kings – Codice 01
  2. Malta – The Busker – Dance (Our Own Party) – Codice 02
  3. Serbia – Luke Black – Samo Mi Se Spava – Codice 03
  4. Lettonia – Sudden Lights – Aijā – Codice 04
  5. Portogallo – Mimicat – Ai Coração – Codice 05
  6. Irlanda – Wild Youth – We Are One – Codice 06
  7. Croazia – Let 3 – Mama ŠČ! – Codice 07
  8. Svizzera – Remo Forrer – Watergun – Codice 08
  9. Israele – Noa Kirel – Unicorn – Codice 09
  10. Moldavia – Pasha Parfeni – Soarele şi Luna – Codice 10
  11. Svezia – Loreen – Tattoo – Codice 11
  12. Azerbaijan – TuralTuranX – Tell Me More – Codice 12
  13. Cechia – Vesna – My Sister’s Crown – Codice 13
  14. Paesi Bassi – Mia Nicolai & Dion Cooper – Burning Daylight – Codice 14
  15. Finlandia – Käärijä – Cha Cha Cha – Codice 15

Una risposta

  1. pointless_nostalgic ha detto:

    Ho seguito pochissimo questa stagione e quindi quasi senza sapere nulla mi sono ritrovato a vedere la serata.
    Devo dire che la semifinale è una delle più deboli degli ultimi anni. La qualità e la varietà dei pezzi è ridiscesa improvvisamente.
    E se la Finlandia con un pezzo di un livello amatoriale imbarazzante, non solo da un punto di vista musicale e vocale, ma anche di interpretazione (muovi in alto la mano, sono il tuo capitano pare un capolavoro al confronto) è la favorita stiamo veramente messi male.
    Tutto un lento e difficile lavoro di varietà delle proposte e dei generi fatto negli ultimi dieci anni vanificato.
    Andiamo male, molto male.

Commenta questa notizia...