Eurovision 2023: Loreen, Alessandra Mele e Käärijä nella classifica FIMI

Charts Italia Eurovision 2023

Si può già dire che, comunque vada, l’Eurovision 2023 ha fatto più breccia che mai in Italia. L’interesse per le canzoni, infatti, si è alzato a livelli non registrati da edizioni precedenti, nemmeno quella di Torino 2022.

Dalla settimana di Liverpool, infatti, sono ben tre (“Due vite” di Marco Mengoni a parte, peraltro risalita al quarto posto con un +6 di balzo) i pezzi in gara entrati nelle charts pubblicate settimanalmente, ogni venerdì, dalla FIMI.

Eurovision 2023: tre canzoni nelle charts italiane

Andiamo con ordine: Loreen, con “Tattoo“, canzone che ha dato la settima vittoria alla Svezia (e seconda vittoria personale), si colloca al numero 24.

Migliora due primati: supera se stessa in Italia (era al 27° posto con “Euphoria” nel 2012) e canzone non italiana con l’entrata più alta in classifica FIMI da quando il nostro Paese è tornato in gara. In questo caso il precedente primato apparteneva a “Rise like a phoenix” di Conchita Wurst, canzone vincitrice per l’Austria nell’Eurovision 2014.

Resiste, invece, il record del sesto posto di “Snap” di Rosa Linn (Armenia 2022), già doppio disco di platino dalle nostre parti (sono arrivati all’oro Loreen con la già citata “Euphoria” e Duncan Laurence con “Arcade“. Il pezzo vincitore dell’Eurovision 2019 per i Paesi Bassi, però, paradossalmente nelle charts italiane non è mai entrato).

Entra direttamente al numero 33 Alessandra Mele, artisticamente nota solo con il nome, che per la Norvegia ha eseguito a Liverpool “Queen of Kings“. La canzone è giunta quinta in concorso e, per lei, si tratta dell’esordio nelle classifiche italiane.

85° posto, invece, per “Cha cha cha” di Käärijä, secondo classificato all’Eurovision 2023 per la Finlandia e primo (con ampio distacco: 133 punti) al televoto. Si è trattato della quarta volta (precedenti: “Grande amore” de Il Volo, Italia 2015, “You are the only one“, Sergey Lazarev, Russia 2016, e “Spirit in the sky“, KEiiNO, Norvegia 2019) in cui il vincitore del televoto non è stato quello assoluto.

Come si diceva, il livello in Italia è di quelli mai registrati prima. Entry italiana a parte, non si era verificato in alcuna occasione che tre canzoni dell’Eurovision appena concluso si fossero inseriti nelle classifiche del nostro Paese. D’altronde è stata un’edizione seguitissima nel nostro paese, con oltre 4,9 milioni di telespettatori per la finale su Rai 1.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...