Verso l’Eurovision 2024: quattro città in corsa, un’arena mobile e cambiamenti in vista

Loreen(1)
Loreen @EBU Sarah Cummings

Il mese di  Luglio dovrebbe essere quello buono per sciogliere il primo grande nodo  relativo all’Eurovision 2024, ovvero quale città della Svezia lo ospiterà – dopo la vittoria di Loreen con “Tattoo” a Liverpool – ed in quale location.

Per le date, le opzioni prevedono due possibili finali: 11 maggio (quindi con semifinali il 7 e 9) e 18 Maggio (quindi 14 e 16 per le due semifinali). In questo caso bisognerà incrociare anche tutti gli altri eventi EBU, in particolare quelli calcistici internazionali, per non sovrapporre eventi dei quali il consorzio detiene i diritti.

Location: corsa a quattro

Sono quattro le città in corsa: oltre a Stoccolma, anche altre due città già sedi del concorso ovvero Malmö (1992 e 2013), Göteborg (1985) e la piccola Örnsköldsvik.

Per quanto concerne Malmö, la sede scelta è l’arena che ha ospitato lo show nel 2013, la Malmö Arena; Göteborg concorre con lo Scandinavium, sede già sede eurovisiva ma che necessità di parecchi lavori di ristrutturazione; mentre la Hägglunds Arena di Örnsköldsvik ha ospitato più volte il Melodifestivalen, il concorso di selezione svedese.

Quanto a Stoccolma, la vera notizia è che la città avrebbe sottoposto la propria candidatura con un’arena temporanea da costruire a Frihammen, il porto della capitale svedese, vicinissima al molo.

I motivi di questa scelta sono essenzialmente due. Il primo è che Stoccoloma vuole “mettere in pratica il concetto di sostenibilità attraverso una arena mobile”, che però non verebbe smantellata subito dopo l’Eurovision ma ospiterebbe altri eventi.

L’altro, molto più profano è che Stoccolma non ha arene libere ed utilizzabili nei 30 giorni precedenti alla settimana del concorso. Fuorigioco la Friends Arena, che peraltro si trova a Solna,  alla periferia della Capitale: il 17 Maggio c’è infatti in programma la tappa svedese del tour di Taylor Swift ed è ovviamente impossibile chiedere al team di spostare questo evento da tempo programmato.

La Globe Arena, intitolata ad Avicii è in ristrutturazione. Ci sarebbe la Tele 2 Arena, ma come la Friends Arena ha un problema con il campionato di calcio svedese, che a Maggio è in pieno fermento. Alla Tele 2 Arena giocano  l’Hammarby e il Djurgårdens,  alla Friends Arena giocano l’AIK Solna e la nazionale svedese. Molto complicato lo spostamento delle partite in altre locations.

Alberghi a prezzi bloccati

Fra le curiosità che emergono c’è quella che riguarda gli alberghi che dovrebbero ospitare delegazioni, giornalisti e turisti. Alle città candidate è posta infatti esplicitamente come condizione obbligatoria il blocco dei prezzi delle strutture alberghiere almeno due settimane prima di quella del concorso.

Questo nel tentativo di limitare le speculazioni economiche che hanno caratterizzato sia Torino che Liverpool. In particolare la città britannica, nonostante gli ottimi riscontri, ha visto triplicare i prezzi nella settimana eurovisiva.

Finale più corta?

Un’altra notizia arriva invece da SVT ed è quella che la tv ha intenzione di accorciare la durata della finale di almeno un’ora. A Liverpool la finale è durata 4 ore e un quarto e Torino non è stata da meno, ma già nel recente passato la durata si era molto allungata: la presenza di Madonna a Tel Aviv per esempio allungò moltissimo l’interval act.

Inoltre, situazioni come la flag parade o il nuovo sistema di annuncio delle votazioni hanno contribuito ad allungare lo show. Non è chiaro come SVT intenda riportare l’Eurovision 2024 alla durata standard di poco più di tre ore. Vedremo se l’annunciato cambiamento in discussione sulle giurie farà parte di questa rivoluzione.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...