Eurovision 2024: una selezione nazionale per scegliere chi rappresenterà il Lussemburgo

Modern Times

Sarà una finale nazionale a scegliere cantante e canzone che rappresenteranno il Lussemburgo  all’Eurovision Song Contest 2024, edizione che segnerà il rientro del Granducato in concorso a 31 anni dall’ultima partecipazione datata 1993.

L’annuncio è arrivato da RTL Télé-Luxembourg, che contestualmente ha anche annunciato che fra poche settimane sarà anche lanciato il sito ufficiale della partecipazione, che come l’emittente, avrà come lingua principale il lussemburghese.

Il meccanismo della selezione verrà reso pubblico il prossimo 3 Luglio. Nel dettaglio ecco la nota diffusa dall’emittente:

Il tanto atteso ritorno del Granducato di Lussemburgo all’Eurovision Song Contest è in corso!

Dopo 30 lunghi anni, RTL è lieta di annunciare di essersi assunta la responsabilità di selezionare il candidato o il gruppo che rappresenterà con orgoglio il Lussemburgo in Svezia nel maggio 2024. Tre minuti che renderanno felice per sempre chi sarà prescelto

Numerose speculazioni sulla preselezione sono già circolate sulla stampa e sui social media. Il processo di preselezione verrà avviato il 3 luglio 2023 e tutti i dettagli relativi alle iscrizioni e al reclutamento di candidati e cantautori-compositori saranno comunicati attraverso il sito Web ufficiale www.eurovision.lu.

I precedenti

C’è attesa soprattutto per capire se questo rientro lussemburghese, supportato anche economicamente dal Governo del Granducato, servirà per far conoscere in via definitiva anche il variegato ed interessante – ma assai poco noto- panorama musicale lussemburghese.

Nelle 37 precedenti partecipazioni dal 1956 al 1993 infatti, i cantanti del Granducato sono stati pochissimi e quasi nessuno di questi appartenenti al mainstream. Prima dell’arrivo di RTL, infatti, le grandi potenzialità economiche della Famiglia Reale, in precedenza sponsor della partecipazione, avevano infatti fatto preferire quasi sempre scelte interne e nomi internazionali. Le stesse cinque vittorie del Granducato sono arrivate con altrettanti artisti stranieri: quattro francesi (Jean Claude Pascal nel 1961, France Gall nel 1965, Anne Marie David nel 1973 e Corinne Hermés nel 1983 e una greca, Vicky Léandros nel 1972).

Sono complessivamente 8 i nativi lussemburghesi che hanno rappresentato il Granducato sono stati Camillo Felgen nel 1960 e nel 1962,  Chris Baldo nel 1968 (insieme alla francese Lucie Garel), Monique Melsen nel 1971, Sophie Carle nel 1984 (si ricorda la sua “diversamente intonata” performance nell’edizione di casa in quella che è rimasta l’unica prova canora in mezzo ad una brillante carriera di attrice), i Park Cafè nel 1989, Sarah Bray (al secolo Monique Wersant) nel 1991, Marion Welter & Kontinent nel 1992, Modern Times nel 1993.

Sarà interessante capire anche se tornerà in gara la lingua lussemburghese, pochissimo rappresentata all’Eurovision nonostante canzoni in questa lingua siano regolarmente in testa alla classifica nel Granducato.

Si tratta di “So laang we’s du do bast” (Camillo Felgen 1960) e “”Sou fräi” di Marion Welter & Kontinent (1992), alle quali si aggiunge parzialmente l’ultima entry “Donne moi une chance” dei Modern Times (1993) brano bilingue.

Quanto invece alla selezione nazionale, se sarà una selezione classica, ossia con una canzone per ciascun cantante, sarà la prima in assoluto per il Granducato, che nelle rare edizioni in cui ha svolto una selezione (1989, 1992) lo ha fatto solo per scegliere il brano.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...