Sanremo 2024: Amadeus annuncia un omaggio a Toto Cutugno

Toto Cutugno Eurovision

La morte di Toto Cutugno lo scorso 22 agosto ha sconvolto il mondo intero, creando un vuoto immenso per la musica italiana che ha perso uno dei suoi più importanti alfieri. Tanti i messaggi di cordoglio, sia dai colleghi cantautori che da tutte le personalità del mondo dello spettacolo che hanno avuto modo di conoscere Toto in vita.

Tra questi, lo stesso Amadeus lascia intendere che a Sanremo 2024 ci sarà un momento dedicato alla sua memoria ed a quella della sua musica, esprimendo un messaggio di cordoglio nei confronti della famiglia del cantautore sui suoi profili social:

È doveroso da parte mia ricordare un grande cantante, un grande autore, interprete che oggi purtroppo ci ha lasciati, Toto Cutugno. Ho avuto il piacere, l’onore di incontrarlo tante volte e anche di condividere momenti di spettacolo molto belli. Chiaramente lui ha contribuito a far conoscere e amare la musica italiana nel mondo, è stato e rimarrà sempre uno dei simboli del Festival di Sanremo. Ovviamente lo ricorderemo con grandissimo affetto e sono vicino alla famiglia, a loro va il mio forte abbraccio.

Lo stesso Amadeus aveva condotto su Rai 1 “Ora o mai più” nel 2018 e 2019, programma dedicato a poter rilanciare artisti che sono stati sostanzialmente delle meteore nel panorama musicale italiano o che comunque non godevano più del successo degli albori. Toto Cutugno fu giudice nella seconda e ultima edizione, curando la partecipazione di Annalisa Minetti, vincitrice di Sanremo 1998 con la quale arrivò al secondo posto della kermesse sette anni dopo, nel 2005. Sempre nel 2019, nell’avvicinarsi di Sanremo 2020 (il primo dei cinque condotti da Amadeus), il cantautore spezzino si definì propenso a voler partecipare nuovamente al Festival, così da raggiungere uno storico record di 16 partecipazioni.

Toto Cutugno tra Sanremo ed Eurovision

Difatti, Toto Cutugno è stato uno dei cinque cantanti ad aver preso parte ad un totale di 15 partecipazioni al Festival di Sanremo, insieme ad Anna Oxa, Milva, Al Bano e Peppino di Capri: oltre alla vittoria nel 1980, si citano le partecipazioni con gli Albatros nel 1976 e 1977 e quelle da solista del 1983, 1984, 1986, 1987, 1988, 1989, 1990, 1995, 1997, 2008 e 2010, oltre alla sopracitata collaborazione con Annalisa Minetti nel 2005.

Le pagine ed i lettori di questo sito tuttavia ricorderanno Toto Cutugno come il rappresentante che portò l’Italia alla seconda iconica vittoria nel 1990 a Zagabria con l’inno europeista “Insieme: 1992” ed alla seconda (sempre iconica, ma per altri motivi) edizione ospitata in casa a Roma, presentata dal cantautore e da Gigliola Cinquetti. Di recente, il canale YouTube dell’Eurovision ha caricato il video dell’esibizione in HD in memoriam, come accadde l’anno scorso per Olivia Newton John (rappresentante del Regno Unito nel 1974).

Verso Sanremo 2024

Tramite i vari annunci estivi, sappiamo già diverse vicende relative a Sanremo 2024, prima tra tutte le date di svolgimento. Come consuetudine da anni ormai, il 74° Festival di Sanremo si terrà nella prima metà di febbraio, dal 6 al 10 per l’esattezza. Saranno nuovamente 26 i cantanti che si sfideranno sul palco più importante d’Italia, tra cui 3 saranno i vincitori di Sanremo Giovani 2023 (che si terrà il 20 dicembre prossimo).

Modificata anche la composizione delle giurie, dal momento che sarà il primo anno dal 2014 senza la giuria demoscopica e con la giuria delle radio a sostituirla, restano invariate le presenze sia della sala stampa che del televoto, così come le composizioni e le valenze in percentuale delle tre componenti di voto.

Nella prima serata tutti i partecipanti eseguiranno il proprio brano e saranno giudicati dalla sala stampa, nelle due serate successive ci saranno metà partecipanti per serata, presentati eccezionalmente dall’altra metà che non si esibirà in quella serata. La quarta serata, originariamente dedicata alle cover, permetterà ai cantanti in gara di spaziare in lungo e in largo, concedendo non solo la reinterpretazione dei propri brani ma anche di brani pubblicati entro il 31/12/2023. Nell’ultima serata ci sarà l’esecuzione dei 26 brani in gara, il cui giudizio del televoto si sommerà ai giudizi delle serate precedenti costituendo la classifica definitiva dal 26° fino al 6° posto.

I cinque fortunati cantanti giunti alla finalissima dovranno eseguire nuovamente il brano ed essere per l’ultima volta giudicati da televoto, giuria delle radio e sala stampa, questa volta con valenze identiche, creando la classifica definitiva della top 5 e decretando il vincitore di Sanremo 2024, che sarà anche chiamato a rappresentare l’Italia all’Eurovision 2024 in Svezia.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...