Eurovision 2024: Festivali i Këngës, tornano Elsa Lila, Kejsi Tola e Kastro Zizo

Elsa Lila Festivali i Këngës

Sono stati rivelati poche ore fa dalla RTSH i nomi partecipanti all’edizione numero 62 del Festivali i Këngës, la storica competizione musicale nazionale albanese.

Questa, dal 2003, ricopre anche il ruolo di selezione nazionale per l’Eurovision Song Contest, e nella fattispecie si cerca il portacolori per il 2024 a Malmö, Svezia (7-9-11 maggio).

Festivali i Këngës 2023: i nomi della 62a edizione

Di seguito gli artisti al via dal 19 al 22 dicembre e a caccia di un posto per l’Eurovision 2024, in quella tradizione pre-natalizia che da sempre è parte integrante della storia del FiK, come viene chiamato dai suoi più affezionati seguaci:

  • Besa Krasniqi – Esenciale
  • Eldis Arnjeti – Një kujtim
  • Elsa Lila – Mars
  • Erina dhe The Elementals – Jetën n’Skaj
  • Jasmina Hako – Ti
  • Jehona Ponari – Evol
  • Olimpia Smajlaj – Asaj
  • Sergio Hajdini – Uragan
  • Shpat Deda – S’mund të fitoj pa ty
  • Tiri Gjoci – Në ëndërr
  • Martina Serreqi – Vetëm ty
  • Big Basta dhe Vesa Luma – Mbinatyrale
  • Festina Mejzini – Melos
  • Mal Retkoceri – Çmendur
  • Michela Paluca – Për veten
  • Santino De Bartolo – Dua të rri me ty
  • Stivi Ushe – Askush si ty
  • Kleansa Susaj – Pikturë
  • Kejsi Tola – Vallëzoj me Dritën
  • Kastro Zizo – 2073
  • Andi Tanko – Herë pas here
  • Anduel Kovaci – Nane’
  • Arsi Bako – Zgjohu
  • Besa Kokëdhima – Zemrën n’dorë
  • Bledi Kaso – Çdo gjë mbaroi
  • Melodajn Mancaku – Nuk jemi ne
  • Olsi Ballta – Unë
  • Troy Band – Horizonti i ëndrrave
  • Samanta Karavello – N’majë
  • Luan Durmishi – Përsëritja
  • Sardi Strugaj – Boshatisur

Sono fondamentalmente tre i nomi di spicco a dar lustro all’edizione: si tratta di Kastro Zizo, Elsa Lila e Kejsi Tola. Le ultime due, peraltro, sono legate da una particolare statistica: era dagli anni 2008 e 2009 che non si vedeva l’artista al primo posto nell’edizione precedente affrontare quella successiva per tentare un bis immediato. E dove oggi c’è Elsa Lila allora c’era Kejsi Tola.

Una nota fondamentale va rimarcata: quest’anno non sarà possibile ascoltare le canzoni in anteprima. In altre parole, il primo ascolto sarà direttamente quello del Palazzo dei Congressi di Tirana, sede di tutte le edizioni dal 1989 in avanti (tranne quella 2020 che, per restrizioni Covid, si tenne all’aperto in Piazza Italia).

Festivali i Këngës 2023: tra nomi e storia

Nella storia del Festivali i Këngës ci sono stati dei bis: Vaçe Zela (tre volte di fila, 1966-1967-1968, e poi ancora 1966-1977; nel complesso 10 vittorie, o 11 se si considera una “doppia” del 1964), Alida Hisku (1973-1974), Manjola Nallbani (1992-1993) e la stessa Elsa Lila (1996-1997). Ci sono poi i casi di Tonin Tërshana e Liljana Kondakçi, che non assommano vittorie consecutive negli anni 1971-1972 e 1978-1979 solo perché al tempo la doppia interpretazione non premiava entrambi gli artisti a tutto tondo. Elsa Lila, come si ricorderà è stata in gara anche per ben due volte al Festival di Sanremo (2003 e 2007), ed è fidanzata con un italiano (lei stessa ha il doppio passaporto).

Ritornando agli artisti attuali, di Kejsi Tola si ricorda la vittoria del 2008 con “Më merr në ëndërr“, poi diventata “Carry me in your dreams” all’Eurovision 2009 di Mosca, dove chiuse al 17° posto. La sua è la sesta partecipazione; Kastro Zizo ritorna dopo le tre presenze tra 2019 e 2021 da solista (più quella con i 2 Farm del 2022).

Da rimarcare anche la presenza di Big Basta e Vesa Luma, che tornano apposta dalla Nuova Zelanda, dove si sono stabiliti. E poi c’è Tiri Gjoci, vincitore della versione albanese di The Voice nel 2016. Si ricompone per due terzi il podio del 2020, con Sardi Strugaj che fu secondo e Festina Mejzini (ex The Voice anche lei) terza. Dopo un anno (2021) tra gli artisti emergenti, prova il salto big Olimpia Smajlaj. Nel complesso, però, a parte Elsa Lila e, nel suo, Kastro Zizo la lineup del 2023 è completamente nuova rispetto al 2022.

Per la seconda volta in tre edizioni compare un artista arberesque: è Santino De Bartolo, artista calabrese stabilitosi da tempo in Germania. Nel 2021 apprezzammo gli Shega proprio in questo genere.

Vale inoltre la pena rimarcare come, sulla pagina Facebook della RTSH, siano stati pubblicati anche i nomi degli autori di testo e musica di tutte le canzoni in gara. Tra i musicisti spicca Denis Hima, autore della canzone di Arsi Bako: si tratta del chitarrista storico di Eugent Bushpepa (Albania 2018, nonché tra le massime star della scena rock e non solo in patria).

Albania all’Eurovision 2023

L’Albania, lo scorso anno, ha selezionato in maniera particolare i propri rappresentanti, slegando la vittoria del FiK dalla scelta per l’Eurovision. In questo modo è accaduto che, se Elsa Lila ha trionfato per la terza volta con “Evita”, dedicata alla figlia, ad andare a Liverpool sono stati Albina e la Familija Kelmendi, che hanno terminato al 22° posto con 76 punti. Il miglior risultato resta il quinto posto di Rona Nishliu con “Suus” nel 2012.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...