Eurovision 2024: Ucraina, rivelati i 10 finalisti della finale nazionale. Mélovin confermato

Mélovin, Ucraina
Mélovin, Ucraina

Nessuna particolare sorpresa dai due giorni di selezione dei finalisti di Vidbir 2024, la finale nazionale ormai storica dell’Ucraina per l’Eurovision Song Contest. Mélovin e alyona alyona & Jerry Heil, infatti, sono stati confermati. Forse un po’ sorprende l’esclusione di Carpetman, ballerino membro dei Kalush Orchestra vincitori dell‘Eurovision Song Contest di Torino. Questa la lista ufficiale dei 10 finalisti in ordine alfabetico:

  • alyona alyona & Jerry Heil – “Teresa & Maria”
  • Drevo – “Endless chain”
  • INGRET – “Keeper”
  • MÉLOVIN – “DREAMER”
  • NAHABA – “GLASSS”
  • NAZVA – “Slavic English”
  • SKYLERR – “Time is running out”
  • YAGODY — “Tsunamia”
  • YAKTAK — “Lalala”
  • Ziferblat — “Place I Call Home”

Mélovin ha già rappresentato l’Ucraina all’Eurovision Song Contest 2018 con “Under the Ladder” classificandosi diciassettesimo, un po’ sotto alle aspettative. Aveva già provato a rappresentare l’Ucraina all’Eurovision l’anno precedente, ma arrivò quinto alla selezione nazionale vincendo il televoto, ma perdendo a causa del basso punteggio della giuria. Erano anni in cui Mélovin viveva l’onda lunga del successo a X Factor Ukraine nel 2015 e ora ha bisogno di riconfermarsi.

Anche Jerry Heil è un nome degno di nota: assoluta favorita alla vittoria l’anno scorso al Vidbir 2023, si è dovuta accontentare di un terzo posto inaspettato. Quest’anno gareggerà con alyona alyona, probabilmente la rapper più famosa in Ucraina.

Una coppia, quindi, di assoluto livello e che ha già avuto una collaborazione con Monika Liu, la rappresentante della Lituania all‘Eurovision Song Contest 2022 per la realizzazione di “Dai Boh“. Heil e alyona alyona fra l’altro sono accomunate dalla vittoria in anni diversi del Public Choice ai Music Moves Europe Awards, il premio internazionale dedicato agli artisti emergenti organizzato da Ebu, Creative Europe, Unione Europea e Reperbahn Festival. 

Del noto produttore Ivan Klymenko sono rimasti in gara solamente tre (erano sette): alyona alyona & Jerry Heil, NAHABA, YAKTAK. Proprio quest’ultimo, YAKTAT, ha una certa fama in Ucraina per essere arrivato secondo alla quinta edizione (2019) di Holos. Dity, la versione ucraina di The Voice Kids. Si tratta  per ora dell’ultima edizione del programma realizzata dato che la prossima è prevista per il 2024.

A questi 10 finalisti si aggiungerà un altro artista dalla lista dei 10 esclusi attraverso una votazione online:

  • ANKA
  • Carpetman
  • Julia Belei
  • KARYOTYPE
  • KRYLATA
  • PARFENIUK
  • SHÉPA
  • STASYA
  • SWOIIA
  • TESLENKO

Tutti gli undici concorrenti verranno rivelati entro il 29 dicembre. Gli undici selezionati saranno i finalisti del Vidbir 2024, che a differenza dell’anno scorso, si svolgerà in febbraio: il risultato, come sempre, sarà determinato da giuria e pubblico. Queste le nuove parole di Dmytro Shurov (in arta Pianoboy) in riferimento al Vidbir 2024:

Creare canzoni, candidature, preparazioni, audizioni: tutto questo comporta un’enorme quantità di lavoro e stress emotivo per gli artisti e i loro team, per il team Suspilne [la tv di Stato, ndr] e per me personalmente. La cosa più importante è che durante tutto il processo siamo sulla stessa lunghezza d’onda e sentiamo che stiamo facendo una cosa comune insieme, da cui la musica ucraina trarrà sicuramente beneficio.

Sono molto felice che diversi partecipanti della lista dei partecipanti dell’anno scorso abbiano fatto un grande salto durante l’anno e abbiano dimostrato di essere pronti per andare nell'”open space”.

Ci sono quei nuovi artisti che adorerai, quei volti familiari che sono tornati con canzoni forti e nuove motivazioni. Questo è il segno di un atteggiamento sano e civile nei confronti della competizione, di un desiderio di sviluppo, di una spinta del nostro Paese alla ricerca e alla scoperta di se stesso. Segno dell’equilibrio tra amore e rispetto per se stessi e allo stesso tempo del coraggio di dare e accettare cose nuove.

Se mettiamo da parte le emozioni, questi dieci sono oggettivamente gli artisti più forti della selezione con le canzoni di maggior successo, che sono qui oggi, le più pronte possibile a rappresentare l’Ucraina in un concorso internazionale.

Ma emotivamente parlando, sono molto felice per ogni musicista, manager, stilista, tecnico del suono, per me stesso perché facciamo tutti parte di un processo molto corretto e onesto, il cui obiettivo principale è creare una scelta per gli ucraini, darci una speranza tutta nuova, di trovare una persona che dirà cose importanti per tutti noi quest’anno sul palco del gran finale e di cui avremo fiducia e di cui saremo orgogliosi . Lo so, cari ucraini, che, come sempre, vi piaceranno alcune canzoni e altre no.

È importante che ognuno di noi abbia diritto alla propria opinione, ai propri gusti, ai propri pensieri e al proprio amore. Ma ora è molto importante per noi imparare ad accettare e apprezzare l’opinione e la visione del mondo degli altri, ad apprezzare ogni azione che porta a qualcosa di costruttivo. Ciò dimostra la nostra vera unità e il nostro sviluppo. Spero davvero che il Vidbir si mantenga in questa atmosfera, così tutti ne trarranno beneficio e, prima di tutto, la nostra scena musicale ucraina.

Seguono, poi, le parole di Oksana Skybinska, capo delegazione dell’Ucraina:

Le canzoni dei dieci finalisti usciranno, secondo la tradizione, in prossimità della finale del Vidbir. Entro la fine di quest’anno, suggeriamo di concentrarsi su quegli artisti e canzoni che possono ancora competere per un posto in finale e che meritano sicuramente l’attenzione degli ascoltatori sia in Ucraina che all’estero. A dicembre si voterà su Diya [un’app ucraina, ndr] e tutti potranno ascoltare le canzoni dei partecipanti alla longlist e scegliere chi riceverà l’undicesimo posto nella finale.

Il Vidbir

Il Vidbir è il modello di selezione dell’Ucraina all’Eurovision Song Contest dal 2016 ed ha portato un primo posto nella kermesse europea proprio nel 2016 con Jamala, un 24. posto con gli O. Torvald nel 2017, un 17. posto con Melovin nel 2018, un altro primo posto nel 2022 con i Kalush Orchestra e un ottimo sesto posto quest’anno con i Tvorchi.

Gli anni tra il 2019 e il 2022 sono stati molto particolari: nel 2019, infatti, dopo il caso di Maruv l’Ucraina non ha voluto partecipare all’Eurovision; nel 2020, invece, la vittoria dei Go_A si rivelò in un primo momento inutile perché di lì a poco l’Eurovision sarebbe stato cancellato a causa della pandemia del Covid-19, ma avrebbe permesso a loro di partecipare alla gara europea nel 2021 senza passare attraverso la selezione nazionale.

Nel 2022, a vincere fu Alina Pash, ma fu costretta alla squalifica lasciando il posto ai Kalush Orchestra che avrebbero trionfato a Torino.

Il Vidbir è, con ogni probabilità, tra le migliori selezioni dell’Eurovision Song Contest: ha centrato ben due vittorie alla kermesse europea in sole sette edizioni del programma riuscendo a raccogliere il meglio del pop del territorio ucraino.

L’Ucraina all’Eurovision Song Contest

L’Ucraina è uno degli Stati più forti all’Eurovision Song Contest. Dal debutto nel 2003, non ha mai mancato la finale nazionale e ha già vinto tre volte il concorso: nel 2004 con “Wild Dances” di Ruslana, nel 2016 con “1944” di Jamala e nel 2022 con “Stefania” dei Kalush Orchestra.

Go_A, poi, meritano una menzione speciale essendo diventati famosi in Italia dopo aver rappresentato l’Ucraina nel 2021 con il brano “Shum”, anche se avrebbero dovuto rappresentare il Paese già nel 2020 con “Solovey“.

“Shum” è diventata presto virale, ricevendo un ampio margine di consensi (è arrivata in classifica in Italia, dopo essere risultata la più televotata sia in semifinale che in finalissima) e giungendo al secondo posto al televoto dietro l’Italia dei Måneskin, per poi terminare al quinto posto generale. La band, poi, si è esibita il 10 luglio 2022 a Siracusa e il primo maggio durante il concertone a Roma in diretta TV.

L’Eurovision per l’Ucraina è sempre stato un veicolo per valorizzare la propria cultura e far emergere la propria identità, specialmente dopo anni di controllo sovietico. Ed è proprio per i conflitti con la Russia che l’Ucraina non ha partecipato all’Eurovision nel 2015 e nel 2019.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...