Spagna: Nebulossa con “Zorra” vincono il Benidorm Fest e volano all’Eurovision 2024

La Spagna rimette indietro le lancette del tempo agli anni 80 e manda all’Eurovision 2024 il duo Nebulossa con “Zorra“, vincitore della terza edizione del Benidorm Fest. Una vittoria per niente a sopresa visto che la coppia (marito e moglie) aveva già raccolto consensi nella prima semifinale e anche a livello radiofonico. E non solo visto che il brano ha toccato il primo posto nella viral 50 di Spotify in Spagna.

Grande sconfitto, per la terza volta su tre partecipazioni, Jorge Gonzalez e il vincitore di una delle due semifinali st. Pedro, secondo classificato.

Gli appassionati eurovisivi li ricorderanno nel 2022 in corsa ad “Una voce per San Marino” ma in realtà i coniugi (stanno insieme da 20 anni ed hanno due figli, una di 23 anni e l’altro di 11) hanno una carriera recente ma piuttosto solida nella scena indie.

Maria Bas e Mark Dasousa, rispettivamente 56 e 48 anni, originari di Alicante coppia anche musicalmente dal 2018 ma hanno singolarmente alle spalle anche una carriera da solisti. Dopo una serie di singoli, nel 2023 è uscito il primo Ep dal titolo “Virturrosism”. Oltre alla musica e alla vita, i due condividono anche la gestione di un centro estetico e salone di parrucchieri.

Si tratta del primo duo – inteso come duo artistico regolare – in gara per la Spagna dal 1975 quando furono schierati Sergio y Estibaliz, anche in quel caso una coppia di coniugi, fuoriusciti dai Mocedades. Nel 2018 invece benchè allora fidanzati Alfred e Amaia furono messi insieme appositamente per l’Eurovision.

Con i suoi 56 anni, Maria Bas è la più anziana artista a rappresentare la Spagna all’Eurovision. Quanto al titolo della canzone, ovvero “Zorra”, la traduzione fa riferimento ad una donna di facili costumi (esattamente, quel termine lì), ma il brano è in realtà sull’autodeterminazione delle donne.

Di seguito la classifica rispettivamente con i voti nell’ordine di Giuria tecnica, voto demoscopico e televoto:

La classifica finale

La Spagna all’Eurovision

La Spagna, fra coloro che hanno vinto almeno una volta è il Paese che non vince da più tempo: le sue due uniche vittorie sono infatti consecutive, vale a dire 1968 con “La La La” di Massiel e 1969 (con “Vivo Cantando” di Salomè, in quest’ultimo caso in condivisione con Francia, Regno Unito e Paesi Bassi).  Da allora i risultati di RTVE sono andati sull’altalena e soltanto di recente sono riusciti a tornare sul podio con Chanel e la sua “SloMo” a Torino 2022.

A parte questi risultati, la Spagna ha messo insieme appena altri due secondi posti (nel 1979 con Betty Missiego e nel 1995 con Anabel Conde) e un terzo posto (nel 1984 con i Bravo). Lo scorso anno Blanca Paloma con “Eaea” ha chiuso appena al diciassettesimo posto.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...