Sanremo 2024: classifica seconda serata. Al comando Geolier

sanremo 2024 seconda serata classifica zoom

Si è conclusa da pochi minuti la seconda serata del Festival di Sanremo 2024. Dopo oltre cinque ore, al Teatro Ariston si è stabilita la seconda classifica della rassegna dei fiori.

Sanremo 2024: classifica della seconda serata (televoto e radio)

Questa, però, non è stata rivelata per intero, bensì solo per quel che concerne i primi cinque posti.

  1. Geolier – I p’ me, tu p’ te
  2. Irama – Tu no
  3. Annalisa – Sinceramente
  4. Loredana Bertè – Pazza
  5. Mahmood – Tuta gold

La serata è stata presentata da Amadeus insieme a Giorgia. La vincitrice dell’edizione 1995 ha intonato, nella parte iniziale della serata, “E poi”, con cui fu settima a Sanremo Nuove Proposte 1994.

A condurre la serata insieme ad Amadeus, questa volta, Giorgia. Si è poi esibita in un medley che ha compreso sei canzoni: “E poi”, “Oronero”, “Gocce di memoria”, “Quando una stella muore”, “Di sole e d’azzurro” e “Come saprei”, queste ultime due rispettivamente seconda a Sanremo 2001 e vincitrice di Sanremo 1995.

Sanremo 2024: gli ospiti

L’apertura è stata affidata a Ruggero Del Vecchio di Viva Rai2.

Lo sport è stato rappresentato dalle mascotte delle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026, i due celebri ermellini Milo e Tina, alla presenza del presidente del CONI Giovanni Malagò, sito in platea.

Il momento più toccante è quello legato a Giovanni Allevi, autore di un bellissimo monologo sulla malattia e la ripresa, seguito da un’esibizione in “Tomorrow”.

L’Orchestra Casadei ha eseguito la mitica “Romagna mia” insieme alla Nuova Orchestra Santa Balera in occasione dei 70 anni della canzone. Sul palco anche John Travolta, la cui esibizione, per la verità, poteva essere meglio gestita.

In scena anche il cast della serie “Mare fuori” (quarta stagione), che ha eseguito “‘O mar for”. Gaetano Castelli, dalle mani della figlia Maria Chiara, ha ritirato il premio Città di Sanremo. Leo Gassmann ha interpretato “Tutto il resto è noia” di Franco Califano al fine di presentare il film Califano, dedicato appunto al Califfo.

Dalla Costa Smeralda, Bob Sinclar ha lanciato nell’aria le musiche di “Someone who needs me”, “World, hold on (Children of the Sky)”, “Ti sento” (Matia Bazar), “Far l’amore” (alias “A far l’amore comincia tu”, Raffaella Carrà), “Love generation”.

Dal Suzuki Stage di Piazza Colombo si è esibito Rosa Chemical con “Made in Italy”, ottava nel 2023. Infine, l’Aristonello ha visto protagonisti Fiorello, Fabrizio Biggio e Alessia Marcuzzi.

Commenta questa notizia...