Eurovision 2024: a rappresentare la Lettonia sarà Dons

Eurovision 2024 Lettonia Dons

Mentre Sanremo 2024 va avanti con l’atto finale, la Lettonia ha fatto la sua scelta e a rappresentare la Repubblica baltica all’Eurovision 2024 sarà il popolarissimo Dons con “Hollow”.

La vittoria del Supernova era scritta nella pietra da quando i 15 semifinalisti erano stati annunciati a inizio anno, con il cantante 39enne in lizza per la vittoria sin dall’inizio e, dopo aver agilmente superato la semifinale del 3 febbraio scorso, ha trionfato nella finale di questa sera.

Dons nasce nel 1984 a Saldus da padre bielorusso e madre lettone, è salito alla ribalta nel 2003 partecipando al talent show Talantu Fabrika dove pur non vincendo l’edizione ha indubbiamente riscosso molto più successo. Lancia definitivamente la sua carriera nel 2006 con gli album “Lights on” e “Lelle”, con il secondo che ottiene il Zelta Mikrofons come miglior album rock.

Aveva già provato una volta a partecipare all’Eurovision Song Contest nel 2010, quando nella selezione Eirodziesma si piazzò al secondo posto dietro Aisha e nel 2014 chiudendo ancora secondo dietro la band Aarzemnieki. La sua carriera procede vincendo il disco d’oro con l’album “Varanasi” e con l’ottimo successo dell’album “Namiņš. Kaste. Vārdi” che si ferma al secondo posto della classifica nazionale.

Il brano che porterà sarà “Hollow”, brano che in realtà è la versione inglese di “Lauzto šķēpu karaļvalsts” pubblicato a settembre 2023 (dunque in ogni caso eleggibile per la partecipazione sia al Supernova che all’Eurovision 2024). A Malmö la Lettonia si esibirà nella seconda metà della seconda semifinale, in cui anche l’Italia avrà diritto di voto e chi vorrà potrà sostenerlo.

La Lettonia verso l’Eurovision 2024

Dopo un inizio col botto all’alba del terzo millennio, segnato da un terzo posto nel 2000 con la popolarissima band Brainstorm (nota in Lettonia con il nome di Prāta Vētra) e vincendo a gran sorpresa nel 2002 con Marie N ed il brano “I wanna”, da diversi anni la Lettonia vive una vita difficile all’Eurovision Song Contest.

Infatti dal 2009 ad oggi la Repubblica baltica è riuscita a qualificarsi soltanto due volte per la finale, nel 2015 chiudendo sesta con Aminata Savadogo e l’anno dopo chiudendo al quindicesimo posto con Justs ed il brano “Heartbeat” (anch’esso scritto da Aminata).

Sono arrivati vicinissimi alla qualificazione lo scorso anno con la band Sudden Light, che con il brano soft rock “Aija” hanno mancato la finale per appena tre punti a favore della Serbia di Luke Black. Hanno inoltre riportato la lingua lettone sul palco dell’Eurovision, per la prima volta dal 2014, sebbene un brano interamente in lettone manchi da ben vent’anni.

Infatti quasi tutte le partecipazioni della Lettonia all’Eurovision Song Contest sono state con brani in inglese, con l’eccezione del 2009 in cui il brano “Probka” era in russo (lingua minoritaria del Paese) e nel 2007 con il brano “Questa notte” dei Bonaparti.lv interamente in italiano (il gruppo inoltre era capitanato dal sardo Roberto Meloni, approdato in Lettonia per l’esperienza Erasmus ed oggi celebrità televisiva).

Riuscirà Dons a riportare la Lettonia in finale all’Eurovision 2024? E chissà che non scelga di portare la versione originale del suo brano, in lettone.

Commenta questa notizia...