Eurovision 2024, Grecia. Marina Satti presenta “Zari”: un viaggio fra tradizione e modernità

marina satti grecia eurovision 2024

Dopo mesi di attesa Marina Satti ha rilasciato “Zari”, il brano con cui rappresenterà la Grecia all’Eurovision Song Contest 2024 di Malmö. La canzone è stata presentata durante uno speciale televisivo mandato in onda dall’emittente ERT, con la conduzione di Fotis Sergulopoulos e Jenny Melita.

Il titolo del brano in italiano si traduce con “dado” ed è un’istantanea della Grecia odierna, sia da un punto di vista musicale – con la fusione della tradizione folkloristica con l’urban – che visuale, dato che il videoclip si propone come un tour guidato organizzato dalla stessa artista tra le bellezze storiche di Atene, come il Partenone e il Panathinaiko, e le strade cittadine dove le persone si trovano a ballare il sirtaki.

Con Marina Satti e la sua “Zari” la Grecia torna a cantare nella sua lingua all’Eurovision Song Contest 6 anni dopo Yianna Terzi e la sua “Oniro mou“, eliminata in semifinale a Lisbona nel 2018.

“Zari” è stata composta da un team internazionale composto dalla stessa Marina Satti oltre al due volte vincitore del Latin Grammy Gino the Ghost (con Nathy Peluso nel 2021 e Christina Aguilera nel 2022), Jordan Palmer (autore per Duncan Laurence e Carly Rae Jepsen), Jay Stolar (autore per Demi Lovato), Konstantin Beshkov, Nick Kodonas e tre rapper ellenici: Solmeister, Oge e Vlospa.

Inoltre, nelle ultime settimane attraverso le dichiarazioni rilasciate al programma tv “Super Katerina” dal coreografo Mecnun Giaser, sono stati svelati alcuni dettagli della performance che Marina Satti eseguirà sul palco di Malmö:

Ci saranno tre ballerini. Aspettatevi di vedere sul palco la Grecia come la conoscete, in un mix di vecchi e nuovi elementi culturali.

Chi è Marina Satti

Marina Satti è nata ad Atene nel 1986, ma cresciuta a Candia, sull’isola di Creta. Studentessa di pianoforte e canto fin dall’infanzia, ha anche iniziato gli studi universitari in Architettura prima di dedicarsi alla sua carriera musicale a tempo pieno.

Diplomata in monodia lirica e studi classici avanzati e jazz, ha fondato nel 2016 Fónes, un ensemble tutto al femminile che esegue brani polifonici della tradizione ellenica a cappella, e nel 2020 Chόres, un coro di 200 donne, che promuove le canzoni tradizionali greche sulla scena internazionale.

I cori, così come la commistione tra musica pop, urban e folk, sono una cifra del suo stile musicale. Il singolo “Mantissa” (“Chiromante”), pubblicato nel 2017 e subito arrivato ai vertici della classifica nazionale, generando più di 55 milioni di visualizzazioni su YouTube, l’ha resa popolare in patria. Da lì sono seguiti altri fortunati singoli come “Pali” (“Ancora”) e “Ponos krifos” (“Dolore nascosto”), inseriti poi nel suo album di debutto “Yenna” (“Iena” in italiano), pubblicato nel 2022.

La Grecia all’Eurovision Song Contest

Il tabellone della Grecia all’Eurovision Song Contest segna ad oggi 43 partecipazioni, 1 vittoria (con “My number one” di Helena Paparizou nel 2005) e 3 eliminazioni in semifinale, tutte concentrate negli ultimi anni: nel 2016 con gli Argo, nel 2018 con la già citata Yianna Terzi e lo scorso anno con Victor Vernicos.

Il giovane artista – compirà 18 anni ad ottobre – nel 2023 a Liverpool si fermò infatti in semifinale con la sua “What they say”. La sua selezione come rappresentante della Grecia all’Eurovision da parte dell’emittente ERT scatenò la piccata reazione della seconda classificata Melissa Mantzoukis – che aveva presentato alla commissione “Liar“, brano che Silia Kapsis porterà a Malmö quest’anno in rappresentanza di Cipro – che arrivò ad intentare una causa legale, poi respinta, contro il broadcast greco.

A Marina Satti il compito dunque il compito di riportare in finale la Grecia, dove potrebbe incrociare Silia Kapsis con il brano scartato lo scorso anno da ERT. Se la cipriota infatti gareggerà nella prima semifinale, Marina Satti si esibirà nella prima metà della seconda semifinale, giovedì 9 maggio, pertanto potrà essere votata dal pubblico italiano.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...