Eurovision 2024, l’intervista a Saba (Danimarca): “Celebriamo la musica oltre i confini e le diversità”

saba william green eurovision danimarca sand 2024

A rappresentare la Danimarca all’Eurovision Song Contest 2024 di Malmö sarà Saba con il brano “Sand”, in quanto vincitrice della 54° edizione del Dansk Melodi Grand Prix, svoltosi lo scorso 17 febbraio.

Anna Saba Lykke Oehlenschlæger, questo il suo nome completo, è nata in Etiopia nel 1997 ma è stata adottata – assieme alla sorella gemella – all’età di otto mesi da una famiglia di Ringkøbing, città affacciata sul Mare del Nord, e quest’anno ha debuttato nel panorama musicale danese proprio al Dansk Melodi Grand Prix – vincendolo – con “Sand”, un brano pop molto radiofonico scritto da Melanie Wehbe, Jonas Thander e Pil Kalinka Jeppesen.

L’abbiamo contattata a pochi giorni dalla sua vittoria nel concorso nazionale per farci raccontare qualcosa di più della sua canzone e della sua storia.

Ciao Saba! Per prima cosa, come stai e come procedono i preparativi per Malmö?

Sto bene, e ci sono molti preparativi in corso. In realtà ora sto andando a Stoccolma per esibirmi al Melfest WKND Pre-Party e per seguire la finale del Melodifestivalen.

“Sand” è stata composta appositamente per partecipare al Dansk Melodi Grand Prix? E cosa vuoi comunicare con questa canzone?

Sì, “Sand” parla della sensazione di perdere il controllo della propria vita: una relazione che va in pezzi o un altro aspetto importante della propria vita che scompare all’improvviso senza possibilità di controllo. Credo che molti possano identificarsi con questa sensazione, che a volte le cose accadono intorno a te senza alcuna influenza.

Il 21 febbraio hai affidato ai social media una potente riflessione sul significato di vincere il Dansk Melodi Grand Prix e di partecipare all’Eurovision 2024 per “una donna di colore, adottata, queer e alle prese con problemi mentali”, in un periodo storico così delicato. Per te l’Eurovision è una piattaforma che può, o deve, giocare un ruolo ancora più importante nel promuovere l’inclusione?

Vedo l’Eurovision come un’importante piattaforma per l’inclusione perché collega tante nazioni e ha un pubblico molto vasto. Per la mia esperienza, l’Eurovision offre già spazio per una grande diversità sia nella musica che tra le persone. Con la mia partecipazione spero di ispirare le persone che si sentono rappresentate da me a osare e fare un passo avanti nel perseguire i propri sogni.

Tornando all’aspetto artistico, com’è nata la tua collaborazione con Melanie Wehbe? Quanto è stato utile lavorare con lei considerando che lei ha lavorato con Leonora nel 2019 e quindi ha già esperienza dell’Eurovision Song Contest?

La nostra collaborazione è iniziata quest’anno, attorno a “Sand”. Mi sono sentita enormemente privilegiata perché conosce questo mondo a fondo, quindi è stata di grande aiuto per me sia sul palco che in studio.

Parlando di esperienza, “Sand” è la tua prima canzone ma in passato hai fatto la modella, l’imprenditrice, cantato in musical e anche giocato a calcio per la DBU Jutland: ciascuna di queste esperienze come ha influito nella tua crescita come persona e come artista?

Sono brava a sfruttare ciò che faccio. Mi adatto facilmente e sono abituata ad affrontare le sfide perché mi motivano. E mi piace raccontare storie; cosa che faccio in diversi modi, come fotografa, modella o ora come cantante. Dai tempi in cui giocavo a calcio ho chiaramente acquisito una buona disciplina, ma anche l’esperienza di performare quando conta.

Hai debuttato nel musical “Hair”, al Østre Gasværk Teater, nel febbraio del 2023; sostituendo tua sorella gemella Andrea, all’epoca incinta. Entrambe avete perseguito carriere artistiche dato che anche Andrea è una cantante. Cosa vi siete dette dopo la tua vittoria al Dansk Melodi Grand Prix? E Andrea ti seguirà a Malmö?

Siamo chiaramente di grande supporto l’una per l’altra. E quando ho vinto il Dansk Melodi Grand Prix, lei è arrivata immediatamente per congratularsi con me e ci siamo date un enorme abbraccio. Se possibile, penso che verrà a Malmö per sostenermi.

In alcune Instagram stories ho visto che hai condiviso delle foto con in sottofondo alcune entries di questo Eurovision in sottofondo, come “Before the party’s over” Mustii. C’è una canzone, tra quelle di quest’anno, che ti ha impressionato maggiormente e hai una canzone preferita nella storia dell’Eurovision?

Penso che ci siano molti partecipanti bravi. Soprattutto Francia, Italia e Belgio. Ma se devo sceglierne uno, penso che “Before the party’s over” di Mustii è il mio preferito.

In realtà penso di averne molte dalla storia dell’Eurovision. Mi piacciono un paio di entry francesi, Gjon’s Tears, “Tout l’univers“, che ha rappresentato la Svizzera nel 2021 e Barbara Pravi con “Voilà” sempre nel 2021. Anche Cornelia Jakobs con “Hold me closer” dal 2022 o l’olandese Duncan Laurence con “Arcade” che ha vinto nel 2019.

In conclusione, c’è un messaggio che vuoi condividere con il pubblico italiano che ti supporterà nella seconda semifinale di giovedì 9 maggio?

Grazie infinite a chi mi sostiene. Facciamo una grande festa e celebriamo la musica oltre i confini e le diversità.

Dovete sapere che vincere il Dansk Melodi Grand Prix è una vittoria enorme, non solo per me personalmente ma anche per le persone che si sentono rispecchiate in me e condividono la mia storia. Chissà che la mia storia e il mio background possano ispirare altre persone, anche in Italia.

Ringraziamo Saba per la sua disponibilità e le auguriamo il meglio dalla sua prossima avventura eurovisiva e la sua carriera. L’artista danese gareggerà nella seconda semifinale, visibile in diretta su Rai 2 giovedì 9 maggio dalle ore 21:00 con il commento di Gabriele Corsi e Mara Maionchi, esibendosi nella prima metà della serata. Dall’Italia sarà possibile votare per lei e la sua “Sand”, così come da Spagna, Francia e dagli altri 15 paesi in gara nella seconda semifinale.

Foto di copertina: William Green


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...