Eurovision 2024: presentata “Titan”, versione in inglese del brano dell’Albania

Besa Eurovision 2024 Albania

Dopo più di due mesi dalla fine del Festivali i Kënges, la rappresentante dell’Albania all’Eurovision 2024 Besa Kokëdhima ha rivelato la versione definitiva del suo brano, traducendolo in inglese da “Zëmren n’dorë” (Cuore in mano) a “Titan”.

Esso era già disponibile sul canale ufficiale della cantante, sebbene risultasse “non in elenco” e dunque raggiungibile solo se si è in possesso del link (come la prima esibizione caricata sul canale dell’Eurovision di Marco Mengoni con “Due vite”). Rispetto all’originale presenta grandi differenze, con un’introduzione che aggiunge uno strumento dopo l’altro e che priva degli archi e del pianoforte il primo ritornello, sostituiti da una chitarra e dalle percussioni.

Inoltre scompare il “bridge” che collegava la seconda strofa al secondo ritornello per dare spazio direttamente al secondo ritornello e ad una ripetizione dello stesso ma con un aumento dei BPM, al punto da sembrare quasi un’altra canzone (e da supporre determinate scelte stilistiche in vista dell’esibizione all’Eurovision 2024.

C’è un cambiamento radicale anche nel testo, dal momento che se nella versione albanese era un discorso in cui Besa chiedeva al proprio interlocutore se l’amasse davvero con il cuore in mano e pazzamente. Invece, nella versione in inglese sembra si parli dell’istante successivo alla conclusione di una relazione, poiché la rappresentante albanese afferma che nonostante l’interlocutore pensi che lei non ce l’avrebbe mai fatta, sarà in grado di farsi coraggio da sola e di andare avanti, definendosi un “titano sotto mentite spoglie”. Il testo è la musica portano ancora una volta le firme di Alias Lj, Gia Koka, Kledi Bahiti (autore di “Karma”) e la stessa Besa.

Il revamp del brano albanese per l’Eurovision Song Contest è cosa nota agli appassionati che seguono il pre-gara, era però dal 2020 che non era completamente tradotto in inglese, dal momento che negli ultimi anni la linea scelta dai rappresentanti albanesi era di mantenere il brano in lingua o al massimo aggiungere degli inserti (com’è accaduto nel 2022 con “Sekret” di Ronela che era in inglese, albanese e spagnolo).

Besa è nata nel 1986 a Fier, la stessa città che ha dato i natali ad Ermal Meta ed Eleni Foureira. Sin da piccola prende lezioni di piano ma si avvicina al canto solo all’età di 12 anni, poiché i suoi genitori non erano d’accordo con questa decisione. Frequenta gli studi liceali nel Regno Unito, dove ha l’opportunità di registrare il suo primo brano, una cover della cantante Monica, con la quale ha partecipato al Festival albanese Mikrofoni i Artë nel 2002.

Nel 2008 e nel 2010 ha partecipato al Festivali i Kënges con “Ajer” (quarto posto) e “E bukura dhe bisha” (nono posto) e prese parte alla Selectia Nationala nel 2009 con il brano “Nothin’ gonna change” venendo però eliminata in semifinale. Nel 2023 è stata annunciata tra i partecipanti al 62° Festivali i Kënges e pur non vincendo l’edizione (le giurie hanno premiato Mal Retkoceri con “Cmendur”) incontra i favori del televoto, che la eleggono a rappresentante dell’Albania all’Eurovision 2024.

L’Albania verso l’Eurovision 2024

In Svezia l’Albania marcherà la sua ventesima partecipazione, avendo debuttato nel 2004 e non avendo mai mancato un’edizione da allora, ma la tradizione musicale albanese è decisamente più longeva. Il Festivali i Kenges infatti è nato nel 1962, e ad oggi è la quarta finale nazionale più longeva di sempre, dopo il Melodi Grand Prix (1960), il Melodifestivalen (1959), il Dansk Melodi Grand Prix (1957) ed il Festival di Sanremo (nato nel 1951). Con il Festival di Sanremo il Festivali i Kenges condivide altre tre importanti caratteristiche, ovvero l’avere una storia slegata dall’Eurovision e la presenza fissa dell’orchestra, oltre all’obbligo di cantare il proprio brano interamente in albanese o nelle varianti riconosciute (come il ghego, lingua con cui ha cantato Albina Kelmendi).

Dall’esordio all’Eurovision, l’Albania ha preso parte a 12 finali eurovisive, di cui undici raggiunte superando la semifinale e una raggiunta per la regola del “merito” dell’anno prima. Solo due sono state le top 10 raggiunte dal Paese delle Aquile, la prima nel 2004 con Anjeza Shahini e “The image of you” e la seconda nel 2012 con Rona Nishliu e la polarizzante “Suus”, che ad oggi è il miglior risultato albanese di sempre (quinto posto con 146 punti).

All’Eurovision 2024 l’Albania si esibirà nella prima metà della seconda semifinale, dunque l’Italia (che trasmetterà la serata su Rai Due con il commento di Gabriele Corsi e Mara Maionchi) potrà votarla per permetterle di passare il turno e qualora passasse il turno rivotarla in finale l’11 maggio.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...