Chi è Nemo, l’artista dall’identità non binaria che ha vinto l’Eurovision 2024

svizzera prova finale eurovision 2024 nemo

Una persona non binaria alla conquista dell’Eurovision 2024. Nemo ha trionfato nell’edizione del concorso europeo più controversa di sempre con “The Code”, un brano che “rompe il codice” da molteplici punti di vista.

Quello musicale, con un mix di generi e stili vocali fuori dai canoni soliti del pop, al servizio di una performance tecnicamente ardua e dalla resa impeccabile.

Ma soprattutto delle convenzioni sociali, del mondo ancora fortemente diviso tra bianco e nero, il maschile e il femminile. Della società che fatica a prendere in considerazione le colorate variabili nel mezzo. Minoranze che negli ultimi anni rivendicano sempre di più la propria posizione nel mondo con coraggio.

Nemo e il messaggio di non binarietà all’Eurovision

24 anni, di Bienna, nel cantone della capitale svizzera Berna, Nemo Mettler ha annunciato lo scorso novembre la sua non binarietà presentando “This Body“, un brano sul non sentirsi a proprio agio nel proprio corpo e l’affrontare la vergogna interiorizzata dell’identità di genere.

Non mi identifico come uomo o donna. Sono semplicemente Nemo. Mi piace pensare al genere come a una galassia, immaginandomi come una piccola stella che fluttua da qualche parte. È lì che mi sento più simile a me stesso.

Crescendo verso l’età adulta, ho iniziato a percepire che qualcosa di me era diverso. Il modo in cui la maggior parte delle persone mi percepiva non corrispondeva al mio vero io.

Grazie alle voci e alle storie di altre persone genderqueer, ho iniziato a mettere insieme i pezzi del mio puzzle, capendo che c’è un posto per me al di là del binario. Questa è stata l’esperienza più liberatoria della mia vita.

E l’artista fa anche un invito a rivalutare il linguaggio per renderlo più inclusivo, una sfida soprattutto per lingue caratterizzate da un radicato binarismo grammaticale:

I miei pronomi sono they/them (in inglese) e sono ugualmente a mio agio se usate Nemo senza alcun pronome, soprattutto in tedesco. So che all’inizio può essere impegnativo, ma la vostra volontà di imparare e la vostra accettazione del mio vero io significano molto di più per me che non fare le cose per bene fin dall’inizio.

Nemo finisce al concorso europeo tenutosi a Malmö in maniera casuale:

Lo scorso giugno ho partecipato a una sessione di scrittura di canzoni appositamente per l’Eurovision pensando di scrivere canzoni per altri artisti come autore. Dal nulla il team mi ha chiesto “Ti immagini di andare all’Eurovision?”. Ho risposto di non averci mai pensato ma ci avrei provato e alla fine ho scritto una delle canzoni più speciali e creative a cui abbia mai messo mano.

Nasce così “The Code” e diventa l’emblema di un viaggio personale vorticoso e impervio, costellato di alti e bassi, rappresentato visivamente alla perfezione dalla piattaforma roteante sulla quale l’artista ha dato prova di grande talento:

Questa storia è la mia verità
Sono andato all’inferno e sono tornato
Per ritrovarmi in pista
Ho infranto il codice

Nemo non è un emergente. Ha quattro EP all’attivo e diversi singoli di successo in patria, con il picco del brano in tedesco-svizzero “Du“, quarto posto in classifica in Svizzera nel 2017 e vincitore del premio “Miglior canzone nazionale” agli Swiss Music Awards dell’anno successivo.

Nella stessa manifestazione l’artista ha riportato anche la vittoria dei premi “Miglior artista svizzero”, “Miglior artista maschile”, “Miglior esibizione live” e “Miglior artista emergente”.

Una carriera che si basa su un solido background tecnico. Nemo è polistrumentista, suona infatti violino, pianoforte e tamburo e dai 9 anni ha studiato canto lirico, per poi avvicinarsi al rap. Nel 2021 ha inoltre partecipato alla seconda edizione della versione svizzera de Il cantante mascherato.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...